28 settembre 2014

INSALATA DI QUINOA ALLA MEDIORIENTALE


Compro le cose e poi rimangono in dispensa, ormai lo sapete.
Solo l’operazione “svuota freezer” a volte può andare in soccorso di pacchettini e cartoccini che da mesi aspettano di essere trasformati in piattini deliziosi, e cosí é stato anche per la quinoa.

Dice Wikipedia: 
[La quinoa (in spagnolo quínoa o quinua) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola.
I semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente a pieno titolo come cereale nonostante non appartenga alla famiglia botanica delle graminacee o poacee. Si distingue da altri cereali per l'alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine.]

Sará per questo che é diventata così di moda negli ultimi anni? Direi senz’altro di sí, visto che anche io per prima l’ho comprata e mangiata per questo motivo, ormai chi di noi può dirsi NON intollerante almeno a qualcosa?
La cosa che mi ha stupito di più al primo assaggio é la consistenza: non é facile da descrivere, te l’aspetteresti morbida come i grani di cous cous o al massimo leggermente più consistente come il farro, in realtà é u po’ più “callosetta”.. molto particolare, ma senza dubbio buona.
Lo svuotamento del freezer imponeva l’utilizzo anche di un trancetto di salmone, (l’ultimo della bestia gigante che avevo comprato intera e poi surgelato a pezzi), così ho deciso di farci un’insalata tiepida aggiungendo qualche ingrediente che gli desse una spintarella in piú: un pugnetto di albicocche disidratate e una manciata di pistacchi salati sono bastati a portare un po’ di medioriente nel piatto, creando un bel mix di sapori ma soprattutto consistenze diverse.
Ne é venuta fuori un’insalatina davvero buona e che vi consiglio, potrete personalizzarla come più vi piace, sostituendo il salmone con del pesce bianco tipo merluzzo, e sostituendo le albicocche con dei più “natalizi” datteri o dei più golosi fichi…. che ne dite infatti di proporre questa ricetta come aperitivo per la cena della vigilia? Ovviamente servita in piccoli bicchierini monoporzione, vedrete che saranno un successone!
(Lo so, lo so… é il 28 di settembre e giá parlo di Natale…. ma guardate che mancano SOLO un’ottantina di giorni eh??? UN NIENTE!!)

Ingredienti per 2 persone:
1 bicchiere di quinoa (fidatevi, triplica il suo volume da cotta!)
1 filetto di salmone
4/5 albicocche disidratate
1 manciata di pistacchi tostati e salati 
olio, sale, pepe

Cominciate dalla quinoa: in una padella o un tegame antiaderente versa 1 bicchiere di quinoa e coprilo con 2 bicchieri d’acqua fredda, aggiungi un po’ di sale e porta ad ebollizione, dopo di che abbassa la fiamma al minimo, copri con un coperchio e lascia che cuocia per altri 10 minuti circa.
Spegni il fuoco, dai una mescolata e chiudi di nuovo il coperchio per altri 10 minuti. La quinoa a questo punto avrà triplicato il suo volume, sarà bella gonfia e i chicchi separati.
In una padella o piastra ben calda, aggiungi poco olio e fai cuocere il salmone, dovrà essere ben rosolato all’esterno ma rimanere morbido e rosa all’interno, salate, pepate e lasciate intiepidire.
Fate rinvenire le albicocche 5 minuti in acqua tiepida, dopo di che strizzatele e tagliatele grossolanamente; i pistacchi invece andranno sgusciati e privati della buccettina interna, e poi pestati malamente in modo da ottenerne dei pezzetti ma non briciole finissime, in bocca dovranno essere croccanti.
In una bella insalatiera a questo punto versate la quinoa e conditela con il salmone fatto a pezzetti (senza spappolarlo, i filetti dovranno rimanere visibili), condite con un po’ di olio (non molto!) e pepate a vostro piacere; unite a questo punto anche le albicocche e date una bella mescolata.
Al momento di servire in tavola decorerete la superficie sparpagliando i pistacchi che, con il loro verde brillante, renderanno non solo il piatto piú bello ma anche piú buono!

Nessun commento:

Posta un commento

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails