13 ottobre 2013

VICTORIA SPONGE CAKE - LA REGINA


Ho i ripiani degli scaffali incrinati sotto il peso dei libri e delle riviste di cucina, non ricordo più quale sia il colore del mio comodino per quante altre pubblicazioni stanno sparpagliate lì sopra, e nella cartella dei preferiti del mio ipad non ci sono altro che blog di cucina e siti sul food in genere: ma niente.
Nessuna di tutte queste immagini perfette davanti alle quali mi incanto da sempre, è riuscita ad addomesticare e ad inculcare qualcosa a quella parte di cellule cerebrali che corrispondono alla manualità, quindi anche un'operazione semplice come spalmare un po' di crema tra due strati di pan di spagna, tra le mie mani assomiglia più a quello che fa un muratore con cazzuola e calcestruzzo: SPLAT! E niente più.

Però ve lo giuro: nonostante l'effetto "mappazzone" che mi farebbe spedire a casa da Barbieri in un lampo, questa torta è buonissima!!
4 soffici strati profumati alla vaniglia ricoperti di salsa ai lamponi freschi che gocciolano senza pietà verso il basso insieme alla crema pasticcera....... yum!
Nel mio immaginario di torta "celebrativa" la torta al pandispagna farcito è quella che meglio la rappresenta: alta, sontuosa, profumata, traboccante di brillanti lamponi.. con un profumo talmente intenso da invadere tutta la stanza, proprio come l'ingresso di una regina!

Ed era proprio la Regina Victoria d'Inghilerra la fan numero uno di questa torta tanto bella quanto semplice da preparare!
Sì, ho detto proprio semplice, non fatevi ingannare dall'aspetto che la fa sembrare laboriosa... ci vogliono circa 30 minuti a preparare l'impasto e nel frattempo che cuoce in forno ci si puo' dedicare alla salsa ai lamponi e alla crema pasticcera; sconsiglio però di prepararla con troppo anticipo, in quanto crema e farcitura dopo un po' inzuppano troppo gli strati di torta e la fanno sembrare un po' floscia, l'ideale è preparare tutti gli ingredienti anche in anticipo, ma assemblare il tutto solo 1 o 2 ore prima di andare a tavola.

Questa è stata la torta di chiusura pasto di ieri sera per la cena con gli zietti in trasferta, ma è stata anche la prima torta preparata per il mio adoratissimo nipotino Alessandro!
Non appena compiuto un mese sono andata a trovarlo carica di tegami, sac a poche e lamponi, e mentre lui faceva un pisolino a pochi metri dalla zia e dalla mamma, ho farcito e assemblato il tutto, sparpagliando in cima tanti zuccherini colorati a forma di giocattoli!
Caro il mio nipotino ridolino, ora che diventerai grande e che potrai leggere queste parole.... hai una vaga idea di quante altre torte ti avrò preparato???
bbbello della zia!


Ingredienti:

225 gr di burro
225 gr di zucchero di canna
225 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
4 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

3 vaschettine di lamponi
zucchero a velo qb
2 cucchiai di sciroppo d'acero

6 tuorli
125 gr di zucchero
40 gr di farina
10 gr di maizena
mezzo litro di latte intero
1 bacello di vaniglia

2 tegami rotondi da 20 cm


Nella ciotola del KA, o del vostro robot, mettete il burro tagliato a pezzetti e lo zucchero, montate con la frusta a velocità media finchè non ottenete un bel composto amalgamato e spumoso, io lo faccio andare per 10 minuti circa fermandolo di quando in quando per tirar giù l'impasto con una spatola.

Aggiungete a questo punto le uova, 1 alla volta, e montate bene aggiungendo alla fine anche l'estratto di vaniglia; a questo punto un passaggio importante: aggiungete all'impasto la farina con il lievito setacciandoli direttamente nella ciotola, non versatela così com'è! Il fatto che sia setacciata vi farà ottenere un impasto gonfio e liscissimo!
Una volta aggiunta tutta la farina, riagganciate la ciotola al robot e montate il tutto per altri 10 minuti circa, dovrete ottenere un impasto cremoso e molto gonfio.

Riscaldate il forno a 180°, imburrate o foderate di carta forno i 2 tegami e poi, con l'aiuto di un cucchiaio, suddividete l'impasto nei 2 tegami mettendo un cucchiaio di quà e uno di là fino ad esaurimento.
Livellate leggermente la superficie e infornate per 30 minuti circa, infilando la lama di un coltello dovrà uscire asciutta. Fatela raffreddare 10 minuti a forno spento con lo sportello spalancato e poi tiratele fuori con delicatezza dai tegami e appoggiatele su una gratella perchè si raffreddino in maniera uniforme.

Preparate ora la salsa ai lamponi: tegame sul fuoco al minimo, 2 vaschette di lamponi, 2 cucchiai di zucchero a velo e mescolate fino a quando avrete ottenuto una bella salsetta; profumatela con lo sciroppo d'acero e fatela raffreddare.
Se volete fare le cose fatte bene, passate la salsa in un colino cinese in modo da ottenere solo il succo liscio e niente semi; io l'ho lasciata al naturale in quanto i semini mi piacciono!

La crema: mettete in un tegame il latte con il bacello di vaniglia aperto per il lungo dal quale avrete estratto i semi con la punta di un coltello e metà dello zucchero. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero rimanente finchè il composto non cadrà a nastro dalla frusta e a quel punto incorporate anche la farina e la maizena.
Appena il latte prende bollore versatelo sul composto a base di uova e continuate a mescolare, quando è perfettamente amalgamato e senza grumi, rimettete il tutto nella pentola e riportate sul fuoco dove non smetterete mai di mescolare... Lasciate sobbollire per 2 minuti e poi spegnete e mettete a raffreddare eliminando il baccello di vaniglia.
Il motivo per cui ho aggiunto la maizena è perchè così almeno la crema è più ferma e compatta e tenderà ad inzuppare e colare meno tra gli strati.

Assemblaggio: tagliate a metà i 2 dischi di pasta freddi, spalmate con un pennello abbondante salsa ai lamponi e aggiungete abbondante crema pasticcera, continuate così per 4 strati e terminate in cima con una cascata di lamponi freschi.

Et voilà!

8 commenti:

  1. hi hi buona la torta mapazzone! ;-)

    RispondiElimina


  2. Hola . te sigo de bastante tiempo y me as servido tambien como inspiracion para preparar muchas recetas y aprender mucho. es un placer encontrar recetas como esta que te permiten preparar un bocado delicioso y muy rapido y tambien muy muy bonito a la vista. te felicito y espero que sigas por mucho tiempo con tu Blog. yo tambien tengo un Blog de cocina …… pero soy un novato en esto. espero no te moleste si pongo la direcion de mi Blog. cuidate mucho y sigue igual

    Blog de cocina: http://www.casaperri.es/

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails