14 luglio 2013

AUSTRALIA 8: CAIRNS

Ed eccoci alla nostra ultima tappa australiana... sembra un'eternita' che siam partiti e sembra ancora più lontano il giorno del nostro matrimonio, questo viaggio ci ha talmente riempito gli occhi e il cuore che abbiamo letteralmente perso la cognizione del tempo!

Cairns ci accoglie anche lei sotto il diluvio, (caso mai ci disabituassimo), ma dopo le dovute presentazioni ci regala un po' di sole, anche se non a sufficienza per goderci un'escursione di 8 ore sulla barriera corallina alla quale all'ultimo momento decidiamo di rinunciare, troppo lunga per stare tutto il giorno in mare senza poter fare il bagno perché fa freddo..!
Decidiamo quindi di dedicare questi ultimi 2 giorni al totale relax, e a farli diventare una sorta di camera di decompressione prima dell'inevitabile rientro a casa, dove il giorno successivo l'atterraggio ci attende già il lavoro...

Cairns e' una cittadina relativamente piccola e a misura d'uomo, noi l'abbiamo girata a piedi in lungo e in largo e bisogna dirla tutta, per quanto graziosa la sua unica carta vincente e' la posizione a ridosso della Grande Barriera, da qui infatti con poche ore di barca o poche ore di volo si raggiungono punti mare e isolette che sono il paradiso dei sub e degli amanti dello snorkeling, quindi se capitate da queste parti nella stagione giusta, non fatevi scappare questa opportunità.

Se invece le calde temperature necessarie per fare il bagno non vi assistono, potete dedicarvi alle passeggiate lungo la laguna dove potrete poi sdraiarvi sull'erba o leggere un libro sotto le fronde dei grandi alberi che la circondano, fare shopping nelle bancarelle così come nei negozi o nel centro commerciale, imprecare tutto il tempo perché il wifi non funziona (bisogna che all'Australia TUTTA prima o poi qualcuno spieghi che cos'è la fibra ottica o quanto meno l'adsl veloce perché vi garantiamo che il wifi fa ridere - o incazzare a seconda delle occasioni - ovunque), bere, mangiare.....

E a proposito di mangiare, 3 posti vi voglio segnalare: il primo e' un ristorantino di solo pesce gestito da una famiglia di pescatori che si chiama Splash!, il secondo e' Grill'd, un'hamburgeria dove fanno dei burgers buoni, ben conditi e soprattutto con ingredienti di ottima qualità, e il terzo e' un ristorante di cucina balinese dove si mangia non bene... di più!

I primi due si trovano entrambi lungo la Esplanade e non farete fatica a trovarli, mentre il Bayleaf Balinese Restaurant e' un po' più nascosto, ma a giudicare dai tavoli sempre pieni e dalle attese delle persone senza prenotazione, qui lo conoscono tutti, si trova comunque all'interno del nostro hotel, il Bay Village Tropical Retreat, e la cara Lynette e' così carina e gentile che vi ritroverete seduti ai suoi tavoli più di una volta, credetemi!

Vi basti sapere che anche mon amour che disprezza platealmente TUTTA la cucina orientale, (che io invece adoro!), si è dovuto ricredere e mi ha fatto prenotare anche per una seconda sera...! Ditemi voi se questa non è da considerarsi la prova del 9......
E ora tiriamo un po' le somme su questa avventura dall'altra parte del mondo, qui di seguito una classifica semi-seria delle 10 cose che ci sono piaciute di più in ordine sparso:

1- LE PERSONE
Gli australiani sono davvero super friendly, ovunque e a qualunque ora del giorno, ti sorridono cordiali e anche quando fermi uno dall'aria imbruttita per strada per chiedere un'informazione, questo subito cambia espressione diventando subito patatone e disponibile! 
Al giorno d'oggi non sono cose da dare per scontate queste......

2- VIAGGIARE IN AEREO
E' una figata pazzesca, meglio che prendere l'autobus! 
Arrivi in aeroporto 1 ora prima della partenza, (e non vi dico che ansia le prime volte! noi abbiamo le tempistiche americane dentro, dove devi andare 3/4 ore prima per superare tutti i controlli, quindi i primi 2 voli li abbiamo presi col cardiopalma), vai ad una delle tante macchinette, scrivi il tuo nome, stampi la tua carta d'imbarco e l'etichettona bagaglio senza nemmeno dover strisciare il passaporto, molli la valigia al nastro che semplicemente con lo scan del tuo biglietto capisce dove questa deve andare e te ne vai al metal detector che superi in 5 minuti con un gran sorriso e dove UDITE UDITE vi fanno tenere la vostra PERICOLOSISSIMA bottiglietta d'acqua..............!!!!
Il mio sfrenato entusiasmo vi sembra un po' troppo? Provate voi a viaggiare con un ritmo di almeno un paio di volte all'anno per quasi 12 anni consecutivi negli Stati Uniti dove vi fanno storie pure sul gusto dei crackers che mangiate....... (USA I'll love u forever anyway, please forgive me)

3- LA NATURA
Che si parli di paesaggi, di foreste lussureggianti, di monoliti sacri illuminati al tramonto, di canguri e koala o di faraglioni sparpagliati nel mare, le emozioni son sempre tante e grandi!
Dovessimo scegliere la parte di vacanza che ci è piaciuta più di tutto il resto, entrambi non avremmo dubbi, il mini fly & drive lungo la Great Ocean Road, dove la natura sposa l'indipendenza, e le deviazioni a sorpresa fatte facendoti ispirare solo dalla mappa stradale, ti fanno scoprire posticini pazzeschi come la minuscola Kenneth River, dove per la prima volta i koala ci hanno rubato il cuore!

4- LO SHOPPING
Devo dire che non ci siamo comprati molto, il viaggio di per se' era già un gran bel regalo, però abbiamo scoperto che qui la roba della Apple a quanto pare la regalano: Ipad da 128 giga (che non so nemmeno se esiste in Italia) a poco più di 600 eur, MacBook Air da 13 pollici a 800 eur e il Mac (lo schermone per intenderci) da 21 pollici a circa 1100 euro! Vi rendete conto??? 3 carte di credito ci servivano!
Con le mani tremanti e la bava alla bocca abbiamo quindi lasciato tutto li' e abbiamo ripiegato sulle scarpe, 2 paia mon amour a circa il 60/70% in meno che in Italia, e 2 paia io di stivali morbidosi e autenticamente australiani, gli UGG (che non sono quelli che ci vendono in italia cari come il fuoco e che sono pure americani), e gli EMU che avevo già, so happy!

5- SYDNEY
Semplicemente meravigliosa...... grande, tranquilla, pulitissima, sicura, con una enorme baia spettacolare e così tante cose da vedere e da fare!
E poi il mitico Sydney Opera House..... finalmente dal vivo e non solo al telegiornale la mattina di Capodanno! Che emozione!
Ci tornerei domani, e son sicura che ci torneremo prima o poi anche in futuro!

6- LE BANCONOTE
Sembra una cazzata... ma son davvero belle! 
Più belle delle sterline inglesi, (anche qui il faccione della regina ti strizza l'occhio dal portafoglio), e sempre pulite e stirate come se fossero appena uscite dal conio, ma come fanno??
7- THE GREAT OCEAN ROAD
L'ho già detto anche prima, sicuramente la parte di viaggio che abbiamo preferito, una volta superata l'ansia della guida al contrario ce la siamo davvero goduta, e gironzolare lungo tutta la costa ammirando non solo il paesaggio ma anche le splendide villette con intere pareti in vetro che ti fanno anche solo immaginare la vista di cui godono, e' stato bellissimo!
E poi la mitica Bells Beach di Point Break, i koala, i 12 apostoli.... indimenticabile!
8- IL PESCE
Il pesce e' ovunque abbondante e freschissimo!
Fish & Chips, ostriche, gamberoni, calamari, vongole, cozze, granchio, c'è solo l'imbarazzo della scelta! Il pesce fritto e' cucinato ovunque in maniera perfetta e super digeribile, in queste settimane abbiamo fatto scorpacciate di fritture un po' dappertutto e scegliendo ogni tipo di pesce, e mai una volta ci siamo ritrovati con il classico senso di pesantezza e di unto nello stomaco!

9- SILKY OAKS LODGE
Lasciamo stare che la foresta pluviale all'interno del quale è inserito e' meravigliosa e che non si possono contare le infinite sfumature di verde che vi circondano, lasciamo stare che per arrivare da Cairns vi dovete fare quasi 2 ore di strada in mezzo al nulla, lasciamo stare che costa un occhio della testa..... ma quando arrivate qui la prima cosa che pensate è: questi son stati soldi ben spesi!
Il resort e' meraviglioso, lo staff super disponibile e tu te ne vai in giro perfettamente a tuo agio vestito come ti pare, senza gli inutili formalismi che spesso posti come questo richiedono... (e gli extra hanno tutti dei costi più che accessibili, credetemi!)

10- QANTAS
Last but not least: non posso non eleggerla a mia compagnia numero uno preferitissima nel mondo: mentre vi scrivo siamo in volo a bordo del volo Brisbane/Singapore e mi hanno appena servito un bicchierone di cioccolata calda con i marshmellows!
Sono felice come una bambina.





1 commento:

  1. cavoli è finito il viaggio di nozze? Noi ci siamo stati una settimana a Cairns pensa! E 10 anni fa non avevamo macchina fotografica digitale, né blog, né internet pensa solo 10 anni! C'è ancora la piscinona? Noi facevamo sempre barbecue la sera e mi ricordo un ristorantino greco magnifico!
    ciao ciao ho letto anche singapore eh?

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails