4 luglio 2013

AUSTRALIA 3: THE GREAT OCEAN ROAD - parte prima

Giorno 1 - Melbourne / Lorne

Finalmente comincia la parte di viaggio che più ci entusiasma e più ci terrorizza allo stesso tempo: guidare lungo una delle strade considerate tra le più belle al mondo ma... evitando di schiantarci vista la guida a sinistra!

Quindi in mattinata andiamo a ritirare l'auto, firmiamo tutto quello che c'e' da firmare, e poi con il terrore negli occhi e nel cuore, ci prepariamo ad affrontare il traffico di Melbourne: guidano tutti contromano 'sti inglesi!
Comunque fortunatamente dopo pochi minuti ci accorgiamo che e' più facile di quello che credevamo, gli australiani guidano in maniera precisa ed ordinata, e quindi è facile capire quello che devi fare, fossimo stati in Italia dove vige il clacson e il sorpasso selvaggio sarebbe stato sicuramente un problema!
La Great Ocean Road, costruita negli anni '30 dai soldati rientrati dalla prima guerra mondiale in memoria dei compagni caduti, comincia da Torquay, la capitale del surf nonché luogo dove ogni anno dagli anni '60 si tiene il Rip Curl Pro, l'evento surf più "vecchio" al mondo!
La piccola cittadina e' interamente votata a questo sport, ovunque negozi e outlet di abbigliamento e tavole, qui nasce anche la Quiksilver, una delle marche di abbigliamento e non solo, più note legate al mondo del surf e che per anni ha vestito anche mon amour!

Il viaggio prende ora una piega storica: sapete già che siamo appassionati di cinema, televisione e bla bla bla, e che ovunque è possibile ci piace vedere dal vivo le location dei film che ci hanno appassionato, beh qui oggi si esagera: siamo a pochi passi dalla famosa Bells Beach della scena finale di Point Break!
O meglio: questa e' la Bells Beach originale alla quale Bodhi si riferisce nel film, ma in realtà le scene non furono girate qua ma negli States, e più precisamente a Cannon Beach, in Oregon, spiaggia che abbiamo già visto anni fa e che è location movie anche dei Goonies!

Inutile dire che quando si arriva alla spiaggia, che e' davvero stupenda credetemi, l'emozione e' tanta...! Il mare e' pieno di surfers, e le onde (per essere mezzogiorno), sono di tutto rispetto, anche se chiaramente non sono quelle del "50th year storm" di cui si parla nel film.....

Potrei rimanere ore qui a godermi lo spettacolo, anche perché ti accorgi che qui surfare non è una cosa che si fa per fare i fighi e per raccontarlo agli amici, qui e' una vera e propria filosofia e abitudine di vita, a cambiarsi nel parcheggio avvolti solo da un asciugamano in vita ci sono persone di tutte le età, bambini, ragazzi ma anche uomini che hanno superato i 60 anni e che probabilmente lo fanno da almeno 40!

Lasciata a malincuore Bells Beach, ci rimettiamo in macchina e, costeggiando splendide spiagge dalla sabbia dorata e dal mare verde/blu intenso, giungiamo presto alla tappa finale per la giornata di oggi, Lorne.
E' una piccola cittadina chiaramente sul mare fatta di tanti piccoli negozietti e ristorantini semplici dove si mangia all'aperto, per il nostro pranzo abbiamo scelto The Bottle of Milk, un piccolo burger bar gestito da 4/5 ragazzi con la tipica abbronzatura e abbigliamento da surfers; dove dopo aver ordinato alla cassa ti vai a sedere e aspetti che ti portino il panino che hai scelto: niente posate e bicchieri, si beve dalla bottiglia o lattina, i panini sono giganti e ben farciti e 2 porzioni di patatine fritte bastano per 4 persone!

Dopo pranzo ci dirigiamo a Kennett River, dove in prossimità di un chiosco dove ci vendono un barattolino di gelato scaduto nel 2012, c'è un piccolo bosco di eucalipti con arrampicati in cima... i koala!! Finamente!!
Questi orsotti cicciottoni dalle unghie affilate se ne stanno appollaiati pacifici e mezzi addormentati sui rami degli alberi, del tutto indifferenti al nostro entusiasmo e desiderio di tirarli giù e abbracciarli come fossero dei pupazzi!
Resistiamo quindi alla tentazione di tirarli giù con un bastone, accontentandoci di fare solo un migliaio di foto e qualche video, dove si vede benissimo che sono storditi dalle foglie che mangiano e che si muovono al rallentatore peggio dei bradipi!

Rientriamo a Lorne giusto in tempo per goderci il tramonto sul mare e per fare incetta di frutta al supermercato prima di tornare stanchi in hotel dove ci attende ovviamente la "proiezione" di Point Break! (si perché, dovete sapere, che ogni volta che partiamo per un viaggio, carico sull'Ipad i film a tema su quello che andremo a vedere, quindi se a Dubai ci siamo visti "Mission Impossible - protocollo fantasma", qui non potevamo non rapinare banche con la banda degli ex presidenti.... giusto?!)

A presto con la prossima tappa e con i 12 apostoli! (wi-fi permettendo)










5 commenti:

  1. io ti adoro!!!!!!!!!!!!!!
    lo sai vero????
    sto leggendo e guardando, guardando e leggendo.
    baci cara la mia sposina felice.
    tanti!
    :)

    RispondiElimina
  2. bellissimi questi reportage in cui mi tuffo al volo ;-) Un abbraccione cara

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails