13 maggio 2013

PASTA PRIMAVERA CON PISELLI FRESCHI E PANCETTA



Piove, piove... e meno male!
L'unica contenta di questa bella e piovosa primavera sono io, l'acerrima nemica numero uno del polline!
Ogni anno andate di caldo alternate a sporadiche giornate di pioggia danno vita ad una bella nevicata di schifosissimi piumini di polline che mi fanno gonfiare gli occhi come nemmeno il finale di Dirty Dancing!
E quindi ben venga un po' di pioggia in più, che abbiamo ancora tutta l'estate per soffocare in metropolitana e patire la caldazza (e non solo!)!

Pero' questa primavera un po' zoppicante ci sta portando anche tante buone verdurine di stagione, e tra le mie preferite di sempre, ci sono i piselli freschi!
Li compro ogni settimana e poi me li mangio sul divano il sabato pomeriggio guardando un film come fossero pop corn! Piccoli, teneri, dolci e succosi, mi piacciono da sempre, anche da piccolina mia mamma me ne comprava un sacchettino al mercato e io li finivo in tempo zero!

Stavolta pero' li ho utilizzati anche leggermente spadellati per condire una pasta velocissima e molto gustosa, con pochissimi ingredienti si va subito in tavola ed è un successone! La vedo perfetta per i suoi colori e per il fatto che è buona anche mangiata a temperatura ambiente, per un bel pic-nic su una tovagliona a scacchi e la classica cesta di vimini, ma non chiedetemi perchè, quella del pic-nic è una vera fissa e ancora non sono riuscita a farne uno!

Che poi dov'è che si fa un pic-nic??
In riva ad un fiume? Ci sono sicuramente le pietre e quindi ti distruggi a star seduto per terra..
In un parco cittadino? Prima cosa non so se è permesso, e poi mi sa di un posto senza panorama e dove chiunque che passa in bici o con i roller ti guarda..
Al mare? ah, di quelli fin da piccola ne ho fatti una marea, ma si trattava più che altro di borse frigo zeppe di panini, frittate di pasta e angurie galleggianti in mare sotto un sole da paura..
In collina? ecco si, forse questa è quella che mi piacerebbe di più: mi ci vedo su una collina a guardare il panorama seduta su una coperta mentre tiro fuori piatti, posate e ciotole da una bella cestona di vimini foderata di stoffa a quadretti!

Bene, ora mi manca solo la collina (avete suggerimenti??), il mega cesto di vimini quadrettato e mon amour che mi ci porta!
Per il menù invece sarei a cavallo, porterei dei muffin salati e profumati al rosmarino da farcire al momento con salame felino e formaggio, un bis di frittate (una di patate e una di zucchine e cipolle), una bella insalata di pasta (magari proprio questa!), polpettine di carne e melanzane che con un bicchiere di vino si mangian sempre volentieri, un po' di verdure fresche da sgranocchiare e una bella ciotola piena di frutta (non macedonia, quella la odio!)!
Per il dolce mi son sempre immaginata una crostata di ciliegie o di pesche in vero stile nonna papera!
Dite che galoppo troppo con la fantasia??? Bhè, forse non ho scelta visto che non mi ci porta nessuno! :(

Lasciando da parte per un secondo le ceste di vimini e le torte ripiene, avete notato la piccola novità lì in alto?
Cliccate e troverete qualche suggerimento di film dove si parla di cibo e cucina in genere, (ovviamente tutti i miei preferiti!), quindi aspetto di sentire i vostri, io cerchero' di aggiornarla il più spesso possibile!



Ingredienti x 2 persone:

1 cipolla dorata
3 belle manciate di piselli freschi da sgusciare
2 fettine tagliate a coltello di pancetta affumicata
180 gr di pasta fresca (io ho utilizzato le fricelle pugliesi della Maffei)
olio, sale, pepe nero macinato fresco



Mettete l'acqua della pasta a bollire, nel frattempo mettete un po' d'olio in una padella e fate imbiondire la cipolla tagliata a striscioline sottili; affettate e tagliate a pezzetti la pancetta e fatela rosolare con la cipolla, nel frattempo sgusciate i piselli, sciacquateli e lanciateli in padella!
Non salate e fate saltare un paio di minuti, i piselli essendo freschi non hanno bisogno di una lunga cottura.

Scolate la pasta tenendo da parte un mestolo della sua acqua di cottura e aggiungete il tutto alla padella che avrete rimesso sul fuoco per saltare la pasta; quando il condimento sarà ben amalgamato e la pasta ben condita, spegnete il fuoco e macinate un po' di pepe nero secondo vostro gusto.

Se vi piace questo è il momento di aggiungere una bella grattuggiata di pecorino, io che non amo i formaggi chiaramente passo la mano...

Avete visto quanto è facile??

4 commenti:

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails