21 marzo 2013

LE CRESPELLE DEL SIG. DUKAN


Ebbene si', anche io ho ceduto alle lusinghe di un uomo francese.
Un uomo che promette miracoli ma a costo di grandi sacrifici, un uomo che ci vende la Nutella dietetica, un uomo che ci fa mangiare la pasta che non è pasta e un uomo che ormai è un Dio in Francia (e pure nelle nostre librerie).

Non vi sto a dire nulla della famosa dieta Dukan che tanto tutti sapete già tutto, l'unica cosa che vi posso dire e' che indipendentemente dai risultati "miracolosi" che si verificano o meno a seconda di quanto rigidi sarete nel seguirla, sicuramente e' un trattamento depurativo temporaneo dai carboidrati e dai grassi, e li' più che vedersi i risultati si sentono.

Meno gonfiore, meno senso di pesantezza alla fine dei pasti e appena sgarrate un attimo con un piatto un po' più grasso... ZAACC!! Eccovi servito un bel mal di pancia!
Chiaro sintomo che il corpo si sta depurando e che non gestisce più con accondiscendenza e generosita' tutte le schifezze che mangiate...

Attenzione però, questo post non vuole essere il "manifesto" di Dukan e un incitamento a seguire questo regime alimentare: questo e' solo un modo diverso di mangiare un piatto goloso della tradizione con qualche senso di colpa in meno, ok?

In questi ultimi giorni ho però scoperto che, passati i primi 5 giorni di inferno della fase attacco dove mi sognavo i pomodori di notte, alla fine non si mangia poi così male e che DUKANIZZARE le ricette a volte può essere utile.

E quindi potrete immaginare la mia sorpresa quando, grazie ad una collega, ho scoperto che si possono fare simil-pani e simil-focacce, simil-pizzette di verdure, simil-paste e.... simil-cannelloni!
Ci si deve ingegnare un po', eh? Ma alla fine ecco che vi mangiate un bel piatto di crespelle golose e senza nemmeno un briciolo di senso di colpa!

Guardate gli ingredienti: niente burro, olio, farina.
E ora guardate la foto: appetitose, no?? (se dite di no ci rimango male)

Questa settimana di solitudine casalinga in silenzio a causa della faringite, alla fine ha anche qualche lato positivo, e quindi dopo aver mangiato brodini e tisane con contorno di anti-infiammatori per 3 giorni, oggi finalmente ho dato tregua alle mie papille gustative e fatto un inchino al sig. Dukan.

A coloro che invece hanno letto finora con il nasino storto e tanto scetticismo nel cuore, non posso che consigliare di cliccare QUA e di correre subito a preparare le crespelle golosamente classiche....! (Ma io fossi in voi un tentativo lo farei)


Ingredienti x 4 crespelle:



5 bicchieri di latte

1 uovo grande
2 cucchiai di maizena
sale, noce moscata
2 cucchiaini d'olio extra
250 gr di ricotta magra
400 gr di spinaci surgelati


Per prima cosa cuocete gli spinaci in un tegame antiaderente con coperchio finché son morbidi; fate raffreddare e poi strizzateli bene.

Preparate ora le crêpes: unite a 2 bicchieri di latte 1 uovo, 1 cucchiaio di maizena, un po' di sale. Sbattete bene e mettete in frigo 10 minuti.

Ungete una padella antiaderente con l'olio spalmato con un pennello su tutta la superficie, poi aggiungete un mestolino dell'impasto liquido e fate roteare finché ottenete una crepe circolare; cuocete 1 minuto per ogni lato e impilatele su un piattino. Io con queste dosi ho ottenuto 4 crepe perché non volevo fossero troppo sottili.

In una ciotola mettete la ricotta, gli spinaci strizzati, un po' di sale e della noce moscata, mescolate bene finché ottenete una crema uniforme.

Scaldate 3 bicchieri di latte in un pentolino, in una ciotola mettete il cucchiaio di maizena, un pizzico di sale e noce moscata a piacere, quando il latte e' caldo ma non bollente, aggiungetelo piano mescolando con una frusta, sciogliete i grumi e rimettete sul fuoco. Cuocete senza smettere mai di mescolare finché non si addensa.

Versate un mestolo di besciamella sul fondo di un tegame, farcite le crepe con la ricotta e spinaci, chiudete a pacchettino o a ventaglio a seconda di come vi piace di più, e una volta terminato lo strato coprite tutto con la restante besciamella.

Infornate per 15 minuti a 180 gradi in forno caldo, poi alzate a 200 accendendo il grill e fate gratinare 3/4 minuti.

Servire bollenti!

11 commenti:

  1. Le foto sono appetitossime davvero (assolutamente!) e la ricetta molto inteerssante! Io non seguirò la Dukan ma di certo mi appunto questa idea perché sono sempre alla ricerca di idee leggere. Bellissima proposta!
    simona

    RispondiElimina
  2. beh la ricetta è davvero buona, ma la dieta proprio no... :)

    RispondiElimina
  3. davvero interessanti...andrebbero assaggiate, mi hai incuriosito davvero! brava!

    RispondiElimina
  4. Queste te le copi subito....non ho capito però una cosa.metti la besciamella e le crêpes farcite chiuse ,una a fianco all'altra e poi ricoprì con besciamella????
    Ciao mia cara!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. E chi è 'sto Dukan???? mi brillano gli occhi tanto mi son piaciute le foto ;-)

    ti adoro sempre più

    RispondiElimina
  6. si conosco Dukan, io la dieta l'ho fatta ma non la sua ma da una nutrizionista (e ha funzionato) comunque queste crespelle sono proprio appetitose, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. appetitose è dir poco credimi!! anzi.. le voglio provare anch'io.. sicuramente non avranno nulla da invidiare a quelle classiche!

    RispondiElimina
  8. @simona: grazie! :)

    @elisina: basta non esagerare con.. entrambe! :)

    @elena: assaggia, assaggia!

    @daisy: ti avevo risposto su FB, l'avevi visto? dall'ipad non mi faceva commentare... :(

    @leti: ahahahahha! io ti adoro di piuuuuu! :))))

    @silvia: appetitosisssssime! provale!

    @BMB: assolutamente no, credimi! e per aver ricevuto l'approvazione di mon amour che non mangia nulla se è "light"........... ;)

    RispondiElimina
  9. belle da vedere peccato che certe ricette inventate potreste evitare di metterle... l'impasto delle crespelle è impossibile che venga con tutto quel latte e così poco uovo e maizena....

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails