29 novembre 2012

SPAGHETTI DI RISO CON VERDURE E MAIALE PICCANTE


WOW! Che mangiata...!
Eccomi reduce dall’ormai celebre giornata del tacchino, (che avete potuto seguire in diretta anche sulla pagina facebook del blog con relativa foto finale!); è andato tutto benissimo e anche quest’anno le locuste se ne sono andate a casa con la panza piena e il sorriso stampato in volto!
La tacchinella da 5kg (disossata) della mitica Nicoletta, anche quest’anno era superlativa, e dopo i consueti 3 giorni di marinatura in balcone, è diventata così tenera da non sembrare nemmeno carne bianca!

Ho rifatto più o meno tutto come l’anno scorso, ma ho comunque aggiornato il post con qualche consiglio e furbizia in più, quindi se vi va di cimentarvi, magari per il prossimo pranzo di Natale, andate a leggere tutto QUA, è solo questione di organizzazione e di attesa, non c’è nulla di difficile da fare, credetemi!
Anche il menù è stato leggermente variato: ho preparato dei muffin alle patate dolci e pancetta che ho usato come segna posto a tavola, le patate dolci arrosto con lo sciroppo d’acero, l’insalata di fagiolini alle mandorle (lessate i fagiolini, li fate raffreddare e poi li condite con olio, sale, pepe e una spolverata di mandorle a lamelle che aggiungono sapore e croccantezza), le pannocchiette, il pane di mais e per finire la mitica apple pie servita con una pallina di gelato alla crema! Un successone!
Vi dico solo che siamo rimasti seduti a tavola dalle 13 alle 17:30, anche quest’anno abbiamo battuto il record!

Ma basta parlare di tacchini!
Diamoci allo shopping natalizio, che quest’anno comprenderà la tassa sui rifiuti, la seconda rata dell’imu e le spese condominiali… che tristezza!
Ma nonostante questo, quando l’economia del paese ha bisogno di aiuto, sa che può contare su di me e sulla mia carta di credito!
Ho già fatto i primi acquisti e piano piano il consueto pellegrinaggi dei corrieri al centralino del mio ufficio è cominciato….!

Intanto sabato come già detto me ne vado a zonzo per i mercatini di Zurigo e speriamo di respirare finalmente un po’ di aria natalizia come si deve, di quella che piace a me, con neve, un miliardo di lucine e coretti natalizi ad ogni angolo delle strade!
Proprio l’altra sera in metropolitana ho avuto un sussulto: il suono di una cornamusa! Mi sono voltata di scatto pensando di trovarmi davanti una coppia di quegli omoni col costume tipico che soffiavano con impegno dentro lo strumento e invece…. era la suoneria di un cellulare…. che tristezza…!
Zampognari dove siete?? Quando ero piccola, passeggiando per il centro di Milano a dicembre, li si incontrava spessissimo, ora sembrano estinti come i mammuth dopo l’era glaciale! I want my “zampognari” back!

Ma passiamo a questo buonissimo piatto di spaghetti di riso con verdure e maiale piccante: li ho fatti quest’estate (e questo vi da già un’idea di quanto tempo è che non mi dedico seriamente alla cucina, tacchini esclusi), e sono uno dei primissimi piatti che ho iniziato a fare a casa da quando ho smesso di mangiare nei ristoranti cinesi, e ormai sono da anni una golosità che quando son da sola spesso mi regalo! (a mon amour tutto ciò che è orientale non piace purtroppo!)
Sono veloci da preparare e molto gustosi, il grado di piccantezza lo decidete voi (io sempre taaanto) e fanno da piatto unico, in più sono ancora più buoni se mangiati il giorno successivo dopo averli fatti saltare in padella, quindi per la classica cenetta infrasettimanale con le amichette si possono preparare in anticipo e stappare solo le birre all’ultimo momento!

Ma a proposito di ristoranti cinesi, vi capitasse di cercarne uno davvero buono a Milano, provate il Bon Wei: elegante, servizio e piatti molto curati nella presentazione e oltre a mangiare davvero bene, i piatti non risultano affatto pesanti, ci tornerò! (E per dovere di chiarezza… non mi hanno corrotta con un involtino primavera gratis per questa piccola nota!)

Quindi forza, bacchette e via!


Ingredienti per 4 persone:

1 pacchetto di spaghetti di riso
Mezzo peperone giallo grande
Mezzo peperone rosso grande
4/5 zucchine baby o 2 normali
1 cipolla grande
2 braciole di coppa di maiale
Peperoncino sott’olio o olio al sesamo piccante
Salsa di soia qb
Olio vegetale, sale


Lavate e tagliate a quadretti non troppo piccoli i peperoni, le zucchine e la cipolla, versate un po’ di olio vegetale con una punta di olio di sesamo piccante in un wok (o padella) e fate scaldare; aggiungete le verdure e cuocetele velocemente in modo che siano dorate ma che rimangano anche un po’ croccanti; salate leggermente solo alla fine e mettete tutto da parte in un piatto.

Mettete a scaldare dell’acqua leggermente salata e gli spaghetti di riso in una ciotola, quando l’acqua bolle versatela sugli spaghetti, coprite con un coperchio e lasciate così per circa 5 minuti. Dopo di chè scolateli, sciacqua teli e metteteli da parte.

Nel frattempo tagliate a cubetti regolari la carne, aggiungete pochissimo olio sempre nello stesso wok, e cuocete fino ad ottenere la parte esterna ben brasata e la carne ben cotta al suo interno; salate, alzate la fiamma e aggiungete le verdure, gli spaghetti, la salsa di soia e in ultimo il peperoncino, fate saltare velocemente per un paio di minuti ed impiattate!


8 commenti:

  1. tu DEVI venire a cucinare a casa mia.... e a fare quattro risate :)
    baci ale!

    RispondiElimina
  2. buonissimi! io adoro gli spaghetti di riso!

    RispondiElimina
  3. Una favola, anche solo la visione... ti adoro sempre più ;-)

    un abbraccione cara

    RispondiElimina
  4. Ecco di questi io ne posso fare tranquillamente indigestione, sono uno fra i miei piatti preferiti...copio subito, a presto

    RispondiElimina
  5. Dai tacchini agli spaghettini! Ogni giorno mi sorprendi e mi sorprendo nel trovare le similitudini tra noi! Qui a Terni e' iniziato il consueto mercato natalizio pieno di bancarelle tra le quali passo ogni giorno 4 volte da e per l'ufficio ma risuona la musica di una radio diffusa dagli altoparlanti... Ma dove sono le canzoncine di Natale? Dive gli zampognari? :( tristesse!
    Buon week end a Zurigo e io domani per la cenetta cinese di rito provo questi gnam! Bacione

    RispondiElimina
  6. a me piacciono molto, sono sopravvissuta grazie a questi spaghetti, conditi con verdure, o carne di bufalo, in Nepal, durante la mia vacanza, questa estate, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails