14 settembre 2012

ARGENTINA 2 - BUENOS AIRES

Non so nemmeno da dove cominciare.

Potrei dirvi che di questa citta' mi ha colpito l'architettura dei bellissimi palazzi del centro, i colori del quertiere della Boca, il fascino di un quartiere antico come quello di San Telmo o quello super moderno di Puerto Madero, potrei parlarvi del profumo costante di parilla che invade le strade della citta' e che vi fa venir fame a qualunque ora del giorno, del traffico intenso e della disperazione delle favelas in periferia, o ancora del fascino del quartiere Palermo e dei suoi mille parchi e giardini... si' potrei dirvi questo e altro ancora, ma quello che a noi restera' davvero nel cuore sara' tutto il tempo trascorso con la nostra famiglia!

L'affetto di chi non vedevi da tanti anni e l'affetto di chi non avevi ancora mai conosciuto, l'intesa immediata e la confidenza di chi si conosce da una vita ma in realta' solo da 3 giorni, le promesse di rivedersi al piu' presto, magari stavolta in Italia, e la speranza che lo si faccia davvero, le tavolate in giardino da 20 persone mangiando asado fino a tardi bevendo Malbec, o ancora una serata dal sapore italiano preparando per tutti uno dei tuoi piatti preferiti, insomma di questa citta' quello che ci rimarra' e' il CUORE.

Ma andiamo con ordine: Buenos Aires e' enorme, la citta' si divide in tanti quartieri e tutti diversi, e per godersela tutta bisognerebbe stare qui 1 mese!
E' praticamente impossibile scegliere il tuo preferito perche' di ognuno ti ha colpito qualcosa, io ad esempio vorrei vivere in un loft all'interno di uno dei tanti palazzi in mattoni rossi di Puerto Madero ma poi una volta fuori dal portone vorrei trovare i vicoli stretti pieni di botteghe di antiquari di San Telmo, quindi non saprei davvero cosa scegliere!

Senza dubbio da non perdere Plaza de Mayo con la Casa Rosada dove l'immaginazione corre al passato e immagini Evita che parla al popolo dal balcone, poi una passeggiata sull'isola pedonale Florida, magari facendo una sosta in uno dei tanti negozi Havanna dove potrete gustare un cappuccino al dulce de leche o assaggiare un alfajores, poi un giro in bicicletta all'interno del parco naturalistico ed infine un giretto (ma prima che venga sera mi raccomando!) sul coloratissimo Caminito lasciandovi trascinare dalle note di un Tango!

Ora ci apprestiamo a lasciare queste giornate assolate e dal cielo azzurrissimo e primaverile per tuffarci finalmente nel grande Sud, tra poche ore si parte infatti per Trelew da dove ci sposteremo poi a Puerto Madryn per visitare Punta Tombo e la Penisola Valdes, alla prossima tappa allora!

4 commenti:

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails