25 agosto 2012

BABY BACK RIBS & AMERICAN BBQ



Non fatevi ingannare dalle foto terribili: sono buonissime!
Io, la carne e la macchina fotografica dobbiamo ancora fare amicizia, ma da ottobre rimedieremo anche a questo, vero Babs? :)

Chi di voi è già stato almeno una volta negli States sicuramente avrà già avuto occasione di assaggiarle: morbide, così morbide da non aver bisogno delle posate per staccare la carne delle ossa, e così piacevolmente saporite e speziate da sembrare affumicate, anche se le avrete cotte nel vostro semplice forno di casa e non all'aperto in un fighissimo barbecue Weber che è il mio eterno oggetto del desiderio! (E che tale rimarrà finchè avrò solo un balcone, con buona pace degli altri condomini)

Queste costine sono il piatto americano preferito da mon amour, ne è golosissimo, più sono piccole e cicciottelle e più gli piacciono!
E poi fanno parte di ogni classico menù americano delle feste all'aperto, l'anno scorso ho passato il Memorial Day nel New Jersey a casa di un amico della mia Elenita, un pomeriggio ed una serata magnifica, il tutto in pieno american style!
Mancavano solo i fuochi d'artificio, ma in fondo mica erano i festeggiamenti per il 4 luglio, no?? Ah ma prima o poi non mi farò mancare anche quelli!

E così ci siamo ritrovate in una villetta sulle sponde dell'Hudson con mega vista sui grattacieli della città, in compagnia di amici tedeschi, americani e brasiliani, intorno ad un tavolone di legno in giardino all'ombra di un grande albero disseminato di nachos e salsine di ogni tipo, stereo che suonava musica jazz appoggiato sui gradini di casa, mega cesta piena di ghiaccio e bottiglie di birra gelate e la carne... tanta carne che per tutto il pomeriggio non ha fatto altro che cuocersi in maniera lentissima chiusa dentro barbecue giganti con il coperchio chiuso sprigionando un profumino pazzesco!

Nel frattempo abbiamo chiacchierato, bevuto, socializzato e smangiucchiato... io da brava italiana poi mica potevo presentarmi a mani vuote, e così ho portato la mia famosa focaccia con i pomodorini appena sfornata e una scatolona piena di cupcakes variopinti della Magnolia Bakery: spazzolati in 2 minuti!

Ma torniamo alle nostre costine: la tecnica del rub invece me l'ha insegnata Laurel durante uno dei suoi show cooking, una tecnica che serve non solo a marinare negli aromi la carne ma anche a darle quel profumo un po' affumicato in cottura così tipico di questo piatto.
Quindi basta fare un massaggino alla carne, infornarla per qualche ora (il trucco della sua morbidezza si nasconde in una cottura lenta e a bassa temperatura) e nel frattempo potrete fare ciò che volete, magari preparare la classica potato salad, un po' di cole slaw e naturalmente non possono mancare pannocchie al burro e fagioli rossi ripassati in padella con un po' di pancetta!

Non avete l'acquolina?






Ingredienti:

costine di maiale in un unico pezzo

per il rub:
paprika affumicata o chipotle pepper in polvere
senape
zucchero di canna e sale qb


per la finta salsa barbecue:
ketchup
crema di peperoncino piccante
sciroppo d'acero


Prendete le costine di maiale, voltatele dal lato della membrana bianca, incidetela leggermente con un coltello e con un po' di forza (e molta pazienza) eliminatela completamente strappandola via. Questo farà sì che a cottura ultimata la carne si stacchi da sola dall'osso e che nella fase della marinatura si insaporisca in maniera uniforme.

In una ciotola mettete abbondante paprika affumicata (io chipotle pepper), 1 cucchiaio abbondante di sale fino, 1 abbondante di zucchero e mescolate.
Disponete la carne in un tegame da forno antiaderente, spennellatela da entrambi i lati con la senape e massaggiatela bene con gli aromi in polvere da entrambi i lati, prenderà un bel colore rossiccio ed avrà un profumo molto particolare.

Coprite la carne con del domopak e mettetela in frigo almeno un paio d'ore, meglio una notte intera.

Quando dovrete cuocerla, dovrete toglierla 1 oretta prima fuori dal frigo in modo che possa tornare a temperatura ambiente, poi farete scaldare il forno a 200° e infilerete il tegame; a quel punto la temperatura va abbassata quasi del tutto, io le cuocio a 140° per circa 2 ore rigirandole un paio di volte, ma dipende anche dalla grandezza dei pezzi di carne.

Nel frattempo preparate una salsina dolce/piccante, io devo dire che vado ad occhio assaggiando finchè la salsa non ha il sapore che piace a me: metto in una ciotola del ketchup, ci aggiungo 2 cucchiaini di salsa di peperoncino piccante e un po' di sciroppo d'acero, mescolo bene e assaggio.

Quando la carne sarà pronta (prendete tra le dita due ossa che saranno nel frattempo diventate bianche e tirate nelle due direzioni opposte, se la carne cede con facilità staccandosi completamente sono pronte), spennellate la carne per bene con la salsa preparata e infornate per altri 2/3 minuti; mi raccomando stateci attenti perchè la salsa tende a bruciare con facilità!

Servite i contorni e la carne in un grande vassoio, stappate le birre e buon appetito!


7 commenti:

  1. Mi sa che io e gli USA non andiamo molto d'accordo dal punto di vista culinario...io non mangio quasi più carne (la rossa poi mi fa un po' senso), però sulla tua focaccia mi sarei decisamente lanciata :-)

    RispondiElimina
  2. ... A me le foto rendono perfettamente l'idea! Che bontà! Devo provare questa ricetta!
    Baci

    RispondiElimina
  3. dobbiamo provarla assolutamente ;)

    RispondiElimina
  4. @francy: bbq forever

    @roby: ahahaha! ci si sono tuffati subito anche loro!

    @cri: grazie! :))

    @wyw: assolutamente! ;)

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails