3 luglio 2012

PEANUT BUTTER BROWNIES



Lo dico sempre io che in fatto di pasticci gli americani la sanno lunga!

Non parlano forse da sole queste foto?? Di una bontà quasi ipnotica, con quel gusto forte di cacao e quella punta di salato data dal burro di noccioline, questa ennesima versione dei brownies non ha deluso, anzi!

La cosa divertente è che mai nessuno ha snobbato più di me e mon amour il peanut butter, nemmeno anni di scorribande nel grande paese a stelle e strisce ci hanno mai convinto ad assaggiarlo sul serio...
Non ci ha mai incuriosito, l'abbiamo sempre trovato assolutamente anonimo, ma soprattutto non abbiamo mai capito l'entusiasmo dei bambini americani nei confronti dei sandwich con burro di noccioline e marmellata, ma dico: siamo matti??
Ma loro vogliono davvero dire che quando stappano quel barattolo dall'intensissimo profumo di spagnolette gli viene addirittura l'acquolina??
Dear american kids, put your 'lil nose into a Nutella's jar and tell me how it smells.... that's food of Gods! No comparisons..

Però io, che son come San Tommaso, mentre lo scorso inverno razziavo gli scaffali di Whole Foods della Grande Mela, ad un certo punto mi sono ritrovata davanti ad una fila infinita di barattoli di burro di noccioline di ogni tipo: classico, con la granella di nocciole, con la granella di mandorle, biologico e così via, e quindi mi son decisa: devo assaggiarlo seriamente, e se proprio devo farlo facciamolo con un prodotto bio e a base di soli ingredienti naturali, lancio quindi convinta il barattolo nel carrello e al mio ritorno lo seppellisco nella mia dispensa che ultimamente ha davvero poco da invidiare a quella di Nigella....!

Ho passato poi tutto l'inverno a chiedermi cosa farci, se si da un'occhiata in internet le ricette a base di peanut butter più comuni sono ovviamente i vari sandwich (arricchiti con crema di murshmellows per non rischiare che abbiano troppo poche calorie), i thai noodles conditi col burro di arachidi e serviti freddi (ancora non ho capito se avrò mai il coraggio di assaggiarli), pop corn, biscotti e così via.... mi son quindi detta: perchè non marmorizzare dei bei brownies cioccolatosi con qualche generosa cucchiaiata di questa bella crema dorata?? 
Vi assicuro che è stata un'ottima scelta! Il contrasto tra il cacao e quella punta di salato è eccezionale!
Se poi li servite accompagnati da una gigante pallina di gelato alla stracciatella........................... che vve lo dico a ffare??Nota per i golosoni in partenza per New York:
non dimenticate di fare una fermata da I Love Peanut Butter nel Village, una vera mecca per gli amanti del burro di arachidi, e già che ci andate sparatevi qualcosa di davvero allucinante (come il Fluffer Nutter) e poi tornate a raccontarmelo! ;)


Ingredienti:

150 gr di burro
200 gr di zucchero semolato
60 gr di cacao amaro in polvere
40 gr cioccolato fondente 70%
1 pizzico di sale o di fleur de sel
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (facoltativo)
2 uova fredde
60 gr di farina
6 cucchiaiate di burro d'arachidi


Accendete il forno a 180° e sistemate la griglia sulla parte più bassa del forno; mettete sul fuoco a sciogliere a bagno maria il burro, lo zucchero, il cacao, il cioccolato ed un pizzico di sale; fate sciogliere per bene mescolando di tanto in tanto finchè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati e il composto risulterà liscio e omogeneo.
A questo punto togliete dal fuoco e date una bella mescolata, fate raffreddare per un minutino e aggiungete le uova una alla volta, mescolando vigorosamente con una frusta onde evitare l'effetto "frittata" dell'uovo rappreso, a questo punto aggiungete in un sol colpo la farina amalgamandola per bene all'impasto.
Questo è il momento di aggiungere, se lo avete, l'estratto di vaniglia.

Versate metà dell'impasto in un tegame quadrato o rettangolare foderato di carta forno, versate le cucchiaiate di burro di noccioline distanziate tra loro e coprite col rimanente impasto al cioccolato.
Con l'aiuto di un coltello fate dei ghirighiri nell'impasto in corrispondenza delle cucchiaiate, in questo modo otterrete un disegno marmorizzato ed eviterete di ritrovarvi il peanut butter tutto nello stesso morso!

Cuocete per circa 20/25 minuti: lo stecchino deve uscire umido, non asciutto!
Lasciate raffreddare nella teglia per bene e quindi ricavate, tagliando con un coltello, tanti quadratini o rettangoli a seconda della misura che preferite.

Serviteli con una bella pallina di gelato alla stracciatella o alla crema!




2 commenti:

  1. Ce lo vedo benissimo questo "pane" con una bella pallina di gelato...molto originale...ci piace!
    complimenti
    simo

    RispondiElimina
  2. Ed io che sto benedetto burro d'arachidi devo ancora provarlo!!! ...sti brownies mi ha fatto venir voglia! :)

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails