12 marzo 2012

VELLUTATA AI PEPERONI


Ah che bontà!
E basta con 'ste storie di.. no, i peperoni no, non li digerisco.....
Sù! Forza e coraggio, sono troppo buoni per non essere mangiati a tutte le ore del giorno!
Se dovessi scegliere una scena di un film che potrebbe rappresentarmi, senz'altro una delle prime in classifica sarebbe quella di "3 uomini e 1 gamba" quando Giovanni e Giacomo vanno a prendere Aldo a casa la mattina presto e lui dice "...finisco la peperonata e scendo!", sono troppo io! ;)

Quindi quando allo show cooking di Laurel di qualche sera fa lei ha proposto la Peppers & Hot Chipotle Soup io lo sapevo gia' che sarebbe diventata uno dei miei piatti preferiti!
Questa è una rivisitazione della sua ricetta che prima o poi preparerò seguendola per filo e per segno, ma a 'sto giro non avevo nè i peperoni chipotle (li sto ancora cercando) nè avevo voglia di fare il brodo di pollo, quindi ne è venuta fuori una versione meno piccante e un po' piu' densa rispetto all'originale, dovete assolutamente provarla!

L'ideale sarebbe servirla come ha fatto lei con dei bei cubettoni di Cornbread, ma se non l'avete o non avete voglia di farlo, vanno bene anche delle belle fette di pane bruschettate e condite con un filino d'olio; è un perfetto antipasto prima di un piatto di carne gustoso e saporito come la baby back ribs mangiate al God Save the Food con Laurel o anche insieme a 2 bei tranci di rana pescatrice grigliata, scegliete voi!

E' facilissima da preparare, praticamente tutto il lavoro sta nel lavare e tagliare a pezzettoni la verdura, poi l'abbandonate nel forno per un'oretta, gli date una frullata et voilà, è tutto fatto!

Buona settimana a tutti!


Ingredienti x 2 persone:

1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cipolla rossa grande
2 pomodori ramati medi
1 peperoncino fresco piccante piccolo e privato dei semi
olio evo
sale


Lavate tutta la verdura, tagliate i peperoni a metà, eliminate il torsolo e i semi interni, tagliatelo in 4 e metteteli in un tegame da forno antiaderente; pelate la cipolla e tagliatela in 4 così come i pomodori. Tagliate per il lungo il peperoncino ed eliminate i semi, aggiungetelo alle verdure.

Irrorate con un filo d'olio le verdure, aggiungete un pizzico di sale e infornate per circa un'ora a 200° girando le verdure un paio di volte durante la cottura.

Una volta pronte trasferite le verdure nel bicchiere del minipimer, aggiungete qualche cucchiaio di acqua bollente e frullate fino a raggiungere la consistenza desiderata. Servite la vellutata bel calda insieme al pane di mais o ad una bella fettona di pane abbrustolita per pochi minuti sotto il grill del forno.


9 commenti:

  1. E io ti seguo, perchè il peperone lo digerisco eccome ;-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. urca! mi pare già estate!
    giorno bellezza!
    b

    RispondiElimina
  3. ricetta semplice ma molto gustosa

    RispondiElimina
  4. ah ah uno di quelli che dice proprio che i peperoni non li digerisce è mio marito ....io alla faccia sua me li mangio in tutti i modi perché sono squisiti!
    La tua ricetta per me è nuova e quindi da provare! un bacio ....

    RispondiElimina
  5. Anche io amo i peperoni, per il loro gusto, la versatilità e perchè no, anche per i colori! questa vellutata la proverò prestissimo!
    Camy

    RispondiElimina
  6. Io sono come te, peperoni a tutte le ore!!!Quindi la faccio subito mia questa splendida ricettina ;-))

    RispondiElimina
  7. Questa non posso che copiartela...
    ... é vegana al 100% !!!
    Baci, Ele.

    RispondiElimina
  8. @leti: grande! bacione!

    @babs: ciaooooo!!

    @gunther: tutta da provare! ;)

    @vale: esatto... meno peperoni per lui = più peperoni per te! ;))

    @camy: fammi sapere se ti è piaciuta!

    @milla: bravissima!! :))

    @ele: vegana... onnivora... che importa, quando una ricetta è buona, è buona!! ;))

    RispondiElimina
  9. anche a me i peperoni piacciono molto! ricordo quando una volta, il mio fidanzato che al tempo era ancora solo un amico, passò a casa a salutare me e la mia coinquilina che però eravamo ancora intente a consumare una cena tardiva: era estate e come contorno, alle 9 e mezza di sera, ci stavamo sbafando dei peperoni friggitelli! lui si sconvolse e ancora oggi lo ricorda come aneddoto.. per noi era normalissimo!!

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails