3 gennaio 2012

TAGLIATELLE ORTO E MARE


Quanto tempo che non pubblicavo un bel piatto di tagliatelline saporite!
E poi dopo queste feste ricche di bagordi, vizi e pasticci ci vuole proprio un bel piattino light ma gustoso, un po' di pesce con le verdurine per depurarci da cotechini, focacce, olive e quintali di mascarpone che ci hanno accompagnati nelle ultime settimane da oche all'ingrasso!

Tagliatelline secche di semola di grano duro, belle che pronte nella loro bella scatola blu e pronte a tuffarsi nell'acqua bollente per poi venirne fuori ben al dente e con una consistenza diversa sotto ai denti rispetto alla più classica versione all'uovo, insomma un must have della mia credenza!

Quindi? Tiriamo le somme di queste feste: regali stupendi, davvero oltre ogni aspettativa, finalmente la tanto desiderata reflex con la quale mi diletterò durante il week-end regalo a Perugia tra un trattamento spa e l'altro, un Iphone nuovo fiammante che dopo quasi 5 anni va a rimpiazzare il suo antenato venuto dall'America in tempi non sospetti, mobili Ikea che hanno già preso posto nella mia bella casetta e poi ciabattine, libri, cremine, conserve fatte in casa, dvd e naturalmente lui, l'oggetto dei miei desideri per questo Natale: Pandora! :)
E poi Capodanno sotto la neve, il primo dopo tanti, tantissimi anni! 11 amici caciaroni e affamati riuniti intorno ad una bella tavola imbandita a ingozzarsi fino allo svenimento mentre fuori tutto è bianco e i fuochi d'artificio incendiano il cielo!
E poi chiacchiere, champagne, partite a carte, pennichelle sul divano mentre il Diego Abatantuono dei bei tempi si agita sulla pista dello storico Rolling Stones (ormai chiuso, sigh!) ne I Fichissimi!
E naturalmente i pranzetti della mami, le chiacchiere col papi e le risate con la nonna, un ritorno che sembrava impossibile e tante belle novità per il 2012, queste sono cose che valgono più di qualsiasi regalo incartato sotto l'albero...!

E le vostre feste come sono state??

Avviso alle naviganti! Se vi interessa, fino alla mezzanotte del 3 gennaio, su Privalia ci sono le ceramiche di Emile Henry scontatissime!
Io stamattina mi sono regalata il piatto/tegame per la tarte tatin, la tortiera con i bordi smerlati di Nonna Papera e una bella tajine grigio sale all'interno della quale non vedo l'ora di cucinare un bello spezzatino d'agnello con tante verdurine!
Affrettatevi!


Ingredienti x 2 persone:

1 seppia pulita media
1 carota grande
1 cipolla rossa di Tropea grande
1 peperone giallo
2 zucchine
tagliatelle secche di semola
olio evo, sale, pepe


Sciacquate la seppia e ricavatene con un coltello delle strisce non troppo sottili, a me piace che rimanga morbida sotto i denti, quindi eventualmente potete lasciarla anche un po' larghina e magari fargli giusto delle incisioni come vedete nella foto e mettete da parte.

A questo punto lavate e tagliate tutte le verdure: zucchine e peperoni a bastoncini, la carota a rondelle e la cipolla a julienne; scegliete il peperone giallo solo perchè ha un gusto più dolce e delicato rispetto a quelli verdi o rossi.

In una larga padella antiaderente mettete a scaldare un po' d'olio e quando è caldo mettete ad appassire la cipolla che deve dorarsi e ammorbidirsi, ma non abbrustolirsi! Se necessario aggiungete qualche cucchiaiata di acqua bollente e chiudete con un coperchio.
Aggiungete ora il resto delle verdure e cuocete a pentola scoperta finchè anche queste non sono dorate e morbide, anche in questo caso, se necessario, aggiungete qualche cucchiaiata di acqua calda; salate leggermente, fate "un buco" in mezzo, alzate la fiamma e aggiungete le striscioline di seppia.
Fate cuocere giusto un paio di minuti (più la cuocete e più diventa dura e gommosa!), date una bella mescolata e spegnete il fuoco.
Grattuggiate un po' di pepe nero e lasciate insaporire.

Scolate la pasta al dente avendo cura di mettere da parte un bicchiere della sua acqua di cottura, accendete la fiamma al massimo sotto il pesce con le verdure e aggiungetela alla pasta che salterete in questa maniera al massimo per un paio di minuti, non fatela asciugare del tutto, lasciate solo che si crei una bella cremina e portate in tavola bello fumante!


7 commenti:

  1. Direi che i connubio con il peperone....e la seppia.... mi piace ..e anche tantissimo!!!!Buon anno nuovo, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  2. Un piattino da fare e rifare per tutto il 2012...leggendo le tue righe mi sono "emozionata" pure io :)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Un primo di tutto rispetto. Mi è venuta un afame nel leggere il tuo post.

    RispondiElimina
  4. @flavia: devi assolutamente provare questa ricetta allora! buon anno a te! :))

    @leti: ma grazie cara! un bacione!! :))

    @graziella: sono contenta! :) ora non ti resta che provarli, a presto!

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails