22 dicembre 2011

CAPPELLACCI RIPIENI DI MAGRO E ROSSI COME IL NATALE!


Sono stravolta!
Sabato e domenica toccata e fuga a Vienna per i mercatini di Natale, lunedi sera in piedi fino alle 2 del mattino per sfornare una tonnellata di biscotti da portare in ufficio, martedì sera cena alcolica con le amichette al Boccon di Vino e ancora una volta a letto non prima delle 2….. considerato che la mattina mi sveglio alle 6 non ce la faccio davvero più... come direbbe Gigliola Cinquetti: NON HO L’ETA’.

Dei mercatini di Natale conto di scrivere presto un bel post con tante belle foto, vi basti sapere che è la città più natalizia mai vista fino ad ora e ne vale davvero la pena! Chi ancora non ci fosse stato ci faccia un bel pensierino per l’anno prossimo (io avevo prenotato a luglio in piena estate e ho speso davvero una cazzata..), non ve ne pentirete!

Del Natale che dire a parte che mi sfianca ma non riesco a non adorarlo???!
E’ tutto un correre a destra e sinistra, a sgomitare tra la folla impazzita nei negozi, a bramare ogni giorno sempre più oggetti da ficcare nella lista di Babbo Natale last minute, continuare a mettere giù idee per i vari pranzi di famiglia solo per poi cambiarli completamente il giorno dopo fulminati da nuove ispirazioni…. Insomma, un macello!
Intanto la suoneria del mio cellulare canta instancabilmente All I want for Christmas is you e casa mia è invasa da mille luci bianche, in ufficio mi aggiro con le corna da renna in testa e sto contando i minuti per svegliarmi la mattina di Natale e guardarmi finalmente la versione in bianco e nero di Miracolo sulla 34esima Strada mentre il tacchino ripieno cuoce nel forno e la casa è invasa dal profumo delle patate dolci!

Ed è per questo che sono nati questi cappellacci: per il pranzo di Natale di quest’anno volevo un primo piatto di pasta fresca tradizionale ma con qualcosa di diverso, abbastanza leggero (dobbiamo fare spazio al tacchino che verrà servito come secondo), e anche un po’ originale.
Ecco qui come trasformare dei “banali” ravioli di magro in un piatto ricco di sapore e di colori natalizi: bianco, rosso e verde!

Bianco come il candido ma saporito ripieno, rosso come la sfoglia dal forte richiamo natalizio e verde come le foglioline di salvia che hanno insaporito il burro sfrigolante che li ha conditi!
Che altro dire? Gnaaaaaam!!



Ingredienti x 4 persone:

400 gr di farina 00
4 uova
3 cucchiai di concentrato di pomodoro

per il ripieno:

250 gr di ricotta
200 gr di robiola
100 gr di parmigiano grattuggiato
sale, noce moscata


Disponete su un tagliere la farina a fontana, nel buco rompete le uova e aggiungete il concentrato di pomodoro (mettetene 2 cucchiai in piu' se volete rosso piu' intenso); con l'aiuto di una forchetta iniziate a sbatterle incorporando man mano la farina che sta intorno; quando avrete mischiato quasi tutta la farina alle uova mollate la forchetta e cominciate ad usare le mani.

Dovete lavorare la pasta velocemente, staccando con l'aiuto della spatola tutti i residui attaccati al tagliere e inserendoli all'interno dell'impasto, girate più volte la pasta e stracciatela col palmo della mano dal basso verso l'alto.
Continuate così fin quando nnon otterrete una bella palla liscia; tutta questa procedura non richiede più di 10 minuti.

Coprite la pasta con un piatto e lasciatela riposare per circa mezz'ora, nel frattempo preparate il ripieno; versate in una ciotola i 3 formaggi, salate leggermente e proumate con una generosa grattuggiata di noce moscata. Tenete da parte.

Tirate fuori la vostra Imperia, agganciatela al tagliere, tagliate un pezzo non tanto grande di pasta e il resto copritela di nuovo con un piatto fondo perchè non si asciughi.

Partendo dalla larghezza più grande iniziate a passare il pezzo di pasta leggermente infarinato, passatelo 2/3 volte finchè non avrete ottenuto un rettangolo bello liscio, a questo punto cominciate a stringere la misura passando dalla 2 alla 3 alla 4; vedrete che quel piccolo pezzo di pasta a questo punto sarà diventato una lunga sfoglia come quelle che servono per fare le lasagne.

Con una rotellina tagliatela prima per il lungo e poi a quadretti non troppo piccoli (diciamo 5x5 cm circa), prendete 2 cucchiaini da caffè e distribuite una piccola pallina di ripieno al centro.

Piegate in diagonale facendo congiungere le due punte, sigillate bene perchè non esca il ripieno, e poi piegate ancora all'indietro avvolgendo il vostro indice, tirate su la punta e voilà il gioco è fatto!
Detto così sembra un gran casino... ma guardate le queste foto e vi accorgerete che è una cavolata, basta prenderci un po' la mano e non scoraggiarsi al primo tentativo!

Nota importantissima! Non fate l'errore di preparare tutte le sfoglie prima e poi di farcirle/chiuderle tutte insieme in un secondo momento! Facendo così la pasta vi si asciugherà troppo e non riuscirete a chiudere un bel niente!

Lessateli in acqua salata poco prima che inizi il bollore, cuoceteli e conditeli con una bella colata di burro sfrigolante e insaporito da una bella manciata di salvia!


8 commenti:

  1. Sono davvero ammirata...non mi verrebbe mai in mente di fare i cappellacci, ma mi inchino a tanta maestria e...ti auguro un natale di riposo e di sveglia muta!!
    auguri e aspetto il resoconto di Vienna!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  2. Grandiosa sei...in questo mare "morbido e saporito" mi ci tufferei a tutte le ore!

    Buone feste carissima e non stancarti troppo ;-)

    RispondiElimina
  3. Davvero gustosi questi cappellacci, il ripieno è una favola!

    RispondiElimina
  4. Il natale chissa perche si trasforma smepre in un tour de force che ci lascia stremati ma felici perche l'atmosfera che c'è in questo periodo è magica....i mercatini sono un mio sogno e anche i cappellacci sono fantastici!!!!!Un bacione e tantissssssssimi auguri di buon Natale,Imma

    RispondiElimina
  5. Bellissimi! La Viglia tocca anche a me il cappelletti-day...con nonna, mamma, zia e cugina...è una giornata che adoro!
    Complimenti e tanti doci auguri
    simona

    RispondiElimina
  6. li hai fatti tu con le tue manine d'oro????
    ale, mi invito!
    punto.
    :)))))
    b

    RispondiElimina
  7. @loredana: augurissimi anche a te cara! e a presto con i mercatini viennesi ;)

    @leti: ma grazie! buone feste a te e un bacione!!

    @meg: tutto da provare! ;)

    @imma: tantissimi auguri anche a te imma, un bacione!

    @simona: che favola... questi sono momenti da ricordare.. buon lavoro anche a voi allora, e buone feste! ;))

    @babs: manine scintillanti!! ;)) aggiungo un posto a tavola e ti aspetto allora, un baciotto!

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails