3 maggio 2011

TAGLIATELLE PAGLIA E FIENO


Un classico della cucina italiana ed uno dei miei formati di pasta fresca preferito, poco lavoro e massima resa in termini di gusto!

Non sono certo una sfoglina emiliana io, non ho il classico mattarello lungo un meetro e non tiro certo la pasta con la forza delle braccia, mi faccio aiutare dalla mia fida Imperia e giro allegramente la manovella!
Me l'hanno regalata per Natale mami e papi in occasione della nuova casina, e ora spero anch'io che mi duri una vita intera, proprio come l'Imperia di mia mamma (che ha 30 anni) e quella di mia nonna (che ne ha molti di più...!)

Allora? Avete letto in giro del nuovo "reality" per foodblogger??
Le simpatiche Benedetta e Martina di Naso da Tartufo si sono inventate un divertente gioco a squadre che ricalca regole e funzionamento del celebre Hell's Kitchen di Chef Ramsey!
Le squadre composte da foodblogger (e non) si sfideranno circa 3 volte al mese nella preparazioni di piatti secondo regole rigidissime e insindacabili, una giuria segreta valuterà i piatti secondo vari criteri e man mano ci saranno anche le eliminazioni....
Potevo forse tirarmi indietro io?? Naturalmente no! Magari verro' mandata fuori al primo turno ma almeno avrò preso parte ad un progetto originale e divertente, facendo amicizia con nuove persone!
Vi ho incuriosito?? Leggete QUI e mi raccomando... fate il tifo per me! :)


Ingredienti x 4 persone:

2 uova
200 gr di farina 00

2 uova
300 gr di farina
250 gr di spinaci cotti e strizzati

farina per il tagliere qb







Per prima cosa cuocete gli spinaci: sia che li compriati freschi sia che li compriati surgelati, vanno sempre cotti in un tegame possibilmente antiaderente senza acqua; una volta cotti metteteli in uno scolapasta a raffreddare fino a quando sarà possibile tenerli in mano per strizzarli bene.

Sul tagliere disponete i 300 gr di farina a fontana, rompete al centro le uova, sbattete leggermente con l'aiuto di una forchetta e aggiungete gli spinaci tritati; lavorate il tutto a mano, tenete conto che dovrete aggiungere altra farina in quanto la pasta sarà molto umida, cercate di lavorarla fino a quando non si attaccherà più al tagliere, dopo di che cospargetela di farina e mettetela a riposare per un paio d'ore.

Passiamo ora alle tagliatelle classiche: disponete al centro del tagliere i 200 gr di farina, rompete le uova e procedete esattamente come prima; essendo più asciutto rispetto all'impasto verde, finirete di lavorarla molto prima, nel caso risultasse troppo asciutta e faticasse a compattarsi in una bella palla liscia, aggiungete un goccino d'acqua e ricominciate a lavorarla. Lasciatela riposare coperta da un piatto per almeno mezz'ora.

Preparate la macchina della pasta: tagliate un pezzo di pasta alla volta, infarinatelo bene e fatelo passare tra i rulli con l'apertura più larga; piegate la striscia ottenuta in 3 parti, infarinatela ancora e ripassatela, ora piegatela in 2 e fate lo stesso.
Passate a questo punto ai rulli successivi passandola una volta sola e senza mai piegarla fino ad arrivare alla penultima tacca.

Spolverate le sfoglie di farina e passatele subito nella trafila delle tagliatelle, se possibile appendetele all'apposito stendino, se non l'avete stendetele senza sovrapporle su di un canovaccio pulito.

Lessare in acqua salata fino alla ripresa del bollore, dopo di che scolarla e condirla con il vostro sugo preferito; in alternativa potete anche lasciarle seccare all'aria per almeno 2/3 ore e poi disporle su un vassoio che coprirete e metterete in freezer.
Quando vorrete basterà buttarla nell'acqua (appena prima che inizi a bollire!) così come sono, senza bisogno di scongelarle.


12 commenti:

  1. anche solo vederle appese cosi'.... sono una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  2. Mi piace tutto ciò che producono le tue sapienti manine, pasta fatta in casa in particolar modo :)

    Buona serata

    RispondiElimina
  3. .... hanno l'impressione di essere buonissime!!!

    RispondiElimina
  4. @kia: grazie! :D

    @leti: sempre troppo buona tu! :))

    @p&m: garantito! :P

    RispondiElimina
  5. Sono stupende, non c'è paragone la pasta fatta in casa è la migliore! Ma se lo sai toglimi una curiosità: lo stendino è un 'invenzione moderna o c'era anche in passato? Perché nei miei ricordi da piccola non lo trovo! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Fantastiche le tue tagliatelle...anch'io ho postato ieri dei tagliolini fatti praticamente con le stesse modalità delle tue tagliatelle (Imperia compresa...ihihih)....e hai ragione, la soddisfazione è tantissima!

    RispondiElimina
  7. @ornella: ciao! guarda secondo me non c'era... o se c'era era qualcosa di arrangiato, tipo un cucchiaio di legno orizzontale su qualcosa che faceva da supporto, comunque chiedero' alla mia nonna, ora mi hai fatto diventare curiosa! bacione!

    @roxy: vengo subito a trovarti allora! eh si, la pasta fresca è veloce (contrariamente a quello che molti pensano) ed è taaaanto buona... :P
    a presto!

    RispondiElimina
  8. Ciao! Sono in squadra con te! Sono marzia di Crea e gusta! Complimenti per il blog! :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao cara,ho conosciuto il tuo blog perchè siamo in squadra insieme e onestamente me ne sono innamorata!!Non vedo l'ora di guardarlo per bene e di provare tutto!! Comunque ti auguro buona fortuna a te e a tutta la squadra...Se ti va per qualsiasi cosa passa anche da me ;)
    Sto organizzando anche una raccolta...Magari ti piace e partecipi ;)

    RispondiElimina
  10. @marzia: ciaoooo compagna!! ma grazie!! :D

    @cupcakes: buona fortuna a tutte noi! passo subito a dare un'occhiata alla tua raccolta, baci!

    RispondiElimina
  11. Ciao complimenti per il blog molto ricco e interessante, anche quell'invitante paglia e fieno stesa ad asciugare è un bel vedere!!!
    Mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori e se ti fa piacere passa a trovarmi.
    Buona giornata

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails