27 marzo 2011

PANE ALLE OLIVE


Ecco un vero e proprio pane a 4 mani: le mie (poco) e quelle di mami (la maggior parte!)
Ormai si è appassionata al lievito madre e nel suo frigo vive da diverse settimane un "mostro" di pasta che continua a crescere, muoversi, strabordare ma sopratutto a regalarci splendide pagnotte!

Io non ho ancora ceduto alla tentazione di allevare un mio mostro personale, quindi per il momento continuo a rubare impasti già pronti e messi a lievitare dalla panettiera di casa e da sfornare nella mia cucina!

Questo pane è l'ultima creazione di questo week-end: è partito sotto forma di palla dentro un sacchetto di domopak da casa di mia mamma venerdi sera con già sulle spalle 24 ore di lievitazione, ha passato una notte a dormire nel mio frigo e sabato mattina l'ho tirato fuori, l'ho reimpastato velocemente aggiungendo le olive e l'ho lasciato lievitare sul tavolo un altro paio d'ore.
L'ho infornato per 50 minuti circa nel solito forno "umido" et voilà! Un profumo da svenire in tutta la casa.....


Lo so, quella del pane non è una lavorazione semplice e veloce, ma non scoraggiatevi: credo sia una delle cose più affascinanti e gratificanti da preparare, e penso che almeno una volta nella vita tutti dovrebbero almeno provare a farlo... la prima volta che ti viene bene hai come la sensazione di avere scoperto uno dei più grandi misteri della vita, è una sensazione bellissima... nemmeno la preparazione del piatto più sofisticato e prelibato al mondo può eguagliare l'emozione data da una pagnotta fragrante e dorata!

Stavolta sono anche riuscita a fargli venire una crosta più spessa sia sopra che sotto, quindi sono ancora più soddisfatta!
E poi avete visto che alveolatura?? E' proprio vero che la pasta madre è un'altra cosa... prima o poi mi arrenderò e cederò alle sue magiche bolle!
Nel frattempo mi godo questa bella fetta di pane... e voi??


Ingredienti x 2 pagnotte:

400 gr di farina 0
200 gr di farina manitoba
200 gr di farina di semola rimacinata
500 gr di lievito madre
24 gr di sale
1 vasetto di olive verdi snocciolate
acqua tiepida qb









Tirare fuori il lievito pesato dal frigo e fatelo tornare a temperatura ambiente x circa mezz'ora.

In una grande ciotola sciogliete il lievito madre già rinfrescato con un po' d'acqua tiepida; lasciate sciogliere per 3 quarti d'ora circa.

In un'altra ciotola mischiate le farine e aggiungetene metà al lievito mescolando con una spatola (o leccapentola) e lavoratelo per qualche minuto; aggiungete a questo punto il sale e il resto della farina, se necessario aggiungete altra acqua ma senza esagerare e sempre poca alla volta.

Rovesciate la pasta su un tagliere o su una superficie infarinata e continuate ad impastare a mano finchè otterrete una palla di pasta liscia e morbida.

Rimettete la palla nell'insalatiera, coprite con un canovaccio bagnato e ben strizzato e fate lievitare per 12 ore circa a temperatura ambiente; dopo circa 12 ore riprendete la pasta reimpastatela velocemente e iniziate a fare qualche piega: appiattite la palla con le mani e poi piegatela a libro per 3 volte, ridategli la forma di una palla e fatela lievitare altre 12 ore circa.

Prendete la pasta che a questo punto sarà diventata ancora più gonfia e soffice, appiattitela un'altra volta con delicatezza e ripetete il passaggio delle pieghe, fate un taglio a croce e rimettete a lievitare per un'oretta.
Ora: potete infornarla così com'è oppure metterla in frigo (come ho fatto io) e dargli altre 12 ore di lievitazione.

Tiratela fuori dal frigo e lavoratela velocemente giusto per ammorbidirla un po'; a questo punto cominciate ad unire le olive sgocciolate poche alla volta; pigiatele bene e continuate a lavorare la pasta finchè avrete ottenuto la proporzione di pane/olive che preferite.

Mettete una manciata di farina di semola su un tegame e adagiatevi il pane, e lasciatelo riposare per un paio d'ore in modo che non sia più freddo.

Riscaldate il forno a 220°, mettete sul fondo un tegame con dell'acqua, incidete con un coltello molto affilato la pagnotta come preferite e infornate per 40 minuti.
Trascorso questo tempo eliminate il pentolino con l'acqua e cuocete per altri 10 minuti (se vedete che la pagnotta in superficie ha già preso un bel colore potete coprirlo con una stagnola).

Spegnete il forno, togliete il pane dal tegame e appoggiatelo direttamente sulla griglia da forno in modo che prenda aria da tutte le direzioni; dopo mezz'ora potete tirarlo fuori e farlo raffreddare o.. mangiarlo subito!

Nota bene: più ore fate lievitare l'impasto e più questo acquisterà sì sofficità ma anche una punta di acidità nel gusto; a me non dispiace, ma non andrei oltre le 36 ore per non guastare il sapore del risultato finale.


19 commenti:

  1. Cara siamo in sintonia, domani anch'io posto un pane fatto nel week end, non con la pasta madre che ancora non ho il coraggio di affrontare...questo pane alle olive è da svenimento e le foto non lasciano alcun dubbio. Complimeti a te e alla mamma :)

    RispondiElimina
  2. @leti: grande leti! non vedo l'ora di vederlo! cmq prima a poi il "mostro" conquisterà anche il nostro frigo... ;)

    RispondiElimina
  3. Favolosa la pagnottona vegana !!! ;-)
    Bravissima Ale e - quandi vuoi - ti spiego cone fare la tua pasta madre (o te ne porto un pò della mia, con la quale mia mamma sforna più volte alla settimana dei pani fragranti...).
    Buona serata, Ele.

    RispondiElimina
  4. Che pane splendido: complimenti!

    RispondiElimina
  5. è splendido. semplicemente.
    ciao!
    b

    RispondiElimina
  6. Ciao Alessandra, piacere di conoscere te e il tuo delizioso blog!! Da quello che ho visto finora ho potuto notare che abbiamo parecchie cose in comune tipo...nel profilo ho letto che dici a tutti " che ci vuole, bastano 20 minuti!!" ed è quello che dico spesso alle mie colleghe che mi vorrebbero uccidere (scherzo!!)...poi adoro anche io New York e non mi stanco mai di andarci anche se ci sono già stata diverse volte!! Sono del leone anche io e che altro? Per ora ho notato queste cose!!! Il pane ti è venuto veramente bene e sei fortunata ad avere la tua mammma che ha la pasta madre!!! Io non ho ancora il coraggio e la pazienza di accudirla!!! Che dire, mi sono prolungata un pò troppo forse, ti seguirò di certo...Un bacione e buona settimana!!!!

    RispondiElimina
  7. Anch'io tempo fa ho fatto il pane con le olive ma senza lievito madre e la differenza si vede perfettamente, la lievitazione del tuo pane è a dir poco perfetta con quei buchi grossi, fantastico e bravissimE!!!

    RispondiElimina
  8. un gran bel lavoro un po lungo ma ne è valsa decisamente la pena , complimenti

    RispondiElimina
  9. @ele: grazie! appena decidero' di arrendermi alle magiche bolle te lo farò sapere! ;)

    @marjlou: grazie!!

    @babs: grande babs, grazie!

    @patrizia: piacere di conoscerti!! sono già venuta a sbirciare il tuo blog e son quasi svenuta davanti alle frittelle di san giuseppe! :P
    ti seguo senz'altro, a presto! (i 20 minuti sono una filosofia di vita.. ehehehe!)

    @gloria: ciao carissima! eh si anche io devo riconoscere che questa pasta madre fa proprio la differenza... sopratutto per il pane, non c'è paragone con i lieviti normali! bacione!

    @gunther: eh si bello lungo ma alla fine il profumo sprigionato dal forno ci ha ripagato di tutta l'attesa! :P

    RispondiElimina
  10. Ti ho incrociata per caso; prepari delle cose a dir poco appetitose! Mi viene l'acquolina, non ti dico cosa gli farei a quel cosciotto al forno! uahahah :D
    ..sono in astinenza da cibo caldo e genuino O_o
    Complimenti per il pane

    RispondiElimina
  11. A me piace un sacco impastare a mano, lo trovo distensivo. Ma non ho ancora avuto il coraggio di darmi alla pasta madre...sono ancora una da "lievito di birra"

    RispondiElimina
  12. strepitoso, adoro il pane alle olive... questo è fantastico!!!

    RispondiElimina
  13. @daphne: benvenuta! ti assicuro che gli abbiamo fatto una bella "festa" a quel cosciotto.. ehehe! grazie per i complimenti e a presto! :)

    @ele: vale anche per me.. ma prima o poi mi convertirò; tra l'altro in questo periodo ho abbandonato anche il lievito di birra in favore di quello secco della molino vigevano che mi ha dato risultati ancora migliori per la focaccia, viene morbidissima!

    RispondiElimina
  14. Il pane alle olive è davvero una goduria, mi piace da matti! un risultato ottimo, direi. ciao!

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia! Per una fanatica della pasta madre come me è una visione! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  16. beh, il risultato dopo tutte quelle ore di lievitazione si vede, è splendido, croccante fuori morbido dentro ;)

    RispondiElimina
  17. aaaah se solo avessi il forno... :( teddy

    RispondiElimina
  18. @meg: grazie! :)

    @ornella: provala anche tu! ciao!

    @blueberry: stasera ci spariamo le ultime 2 fettone! :P

    @teddy: microcasa = microforno... porta pazienza teddy! :D

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails