19 marzo 2011

CRESPELLE RIPIENE DI RICOTTA E SPINACI


Innanzitutto tanti auguri al mio papà perchè oggi è la sua festa! :)

Seconda cosa oggi è sabato, questo vuol dire che avete tuuuuutto il tempo per preparare questo piatto per il pranzo di domani: è veloce (abbastanza), sostanzioso, saporito ma allo stesso tempo delicato, insomma un perfetto piatto unico per il classico pranzo della domenica!

L'ideale, come per tutte le paste al forno, è prepararlo almeno un giorno prima, così che i sapori possano fondersi bene l'un l'altro e che la besciamella possa ammorbidire quel tanto che basta questi soffici fagottini.
L'unica accortezza da avere con questo piatto è che la besciamella deve essere abbondante e che il primo giro di cottura sia molto breve in modo da non asciugarla troppo; non essendoci il sugo come nelle lasagne, se la besciamella si asciugasse troppo perderemmo tutta la cremosità e morbidezza che invece deve contraddistinguere questa ricetta!

La pasta della crepe si presta benissimo ad un sacco di usi, può sostituire addirittura la pasta all'uovo per delle lasagne bianche, la si può tagliare tipo maltagliati e condirla con porri, besciamella e speck, può diventare uno scenografico antipasto se trasformata in un fagottino ripieno di besciamella e funghi o ancora può farvi fare un figurone con un dessert low cost ma molto scenografico come le crepes suzette o le crepes alla nutella, cosparse da granella di nocciola o scorzette d'arancia.....

Lo sapevate che le crepes sono un piatto antichissimo? Hanno addirittura il nome in latino: crispus!
In Francia sono ovviamente considerate piatto nazionale, tanto che ogni 2 febbraio in occasione del giorno della Candelora, queste vengono preparate e, come insegna la tradizione, si deve esprimere un desiderio mentre la si fa saltare nella padella; se la crepe girerà bene senza accartocciarsi o rompersi, avrete un anno fortunato!

Quindi? Cosa state aspettando?
Trasformate la vostra casa in una piccola e francesissima creperie!


Ingredienti per 4/6 persone:

per le crepes:
mezzo litro di latte
250 gr di farina
3 uova
sale
burro per ungere la padella

per il ripieno:
500 gr di ricotta
500 gr di spinaci (io surgelati)
parmigiano grattuggiato qb
sale
noce moscata

per la besciamella:
70 gr di burro
70 gr di farina
1 litro di latte
1 cucchiaino di sale
noce moscata a piacere


Cominciamo dalle crepes visto che l'impasto dovrà riposare nel frigo: versate in una ciotola, (io ho usato il KA perchè sono pigra), la farina, 1 pizzico di sale e il latte; lavorate con una frusta elettrica finchè avrete ottenuto una pastella bella liscia e senza grumi, a questo punto aggiungete le uova preventivamente sbattute in in piatto, sbattete ancora con le fruste e mettete in frigo per una mezz'oretta.

Cuocete gli spinaci, (sia che siano surgelati sia che siano freschi), in una pentola antiaderente senza l'aggiunta nè di acqua nè di sale, quando saranno cotti e morbidi, metteteli in uno scolapasta e con l'aiuto di un cucchiaio di legno, premete affinchè perdano più acqua possibile e si raffreddino quindi più in fretta.

Passiamo alla besciamella: in un pentolino alto d'acciaio mettete il burro, la farina, il sale e la noce moscata; mettete sul fuoco a fiamma bassa e con l'aiuto di una frusta sciogliete e amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere una cremina marroncina detta roux.
A questo punto aggiungete sempre mescolando il latte freddo e cuocete, (senza smettere mai di mescolare con la frusta per evitare grumi), finchè sarà diventata bella densa.

Prendete ora una padella dal fondo non troppo largo e cominciate a preparare le crepes: il fondo della padella dev'essere molto caldo e leggermente unto di burro (mettetene un pezzetto minuscolo nella padella già calda e spalmatelo con un pennello).
Con l'aiuto di un mestolo versate nella padella una piccola quantità di liquido e, togliendo la padella dalla fiamma diretta, stendetelo in maniera uniforme con l'apposito attrezzo o con una normalissima paletta in silicone; rimettete sul fuoco e attendete che sulla crepe si formino delle bolle, a questo punto giratela, fatela cuocere finchè sarà dorata e mettetela in un piatto.
Continuate così fino ad aver esaurito la pastella ungendo di tanto in tanto il fondo con un pezzettino di burro, dovrete ottenere circa 14/15 crepes.

In una ciotola mettete gli spinaci ormai tiepidi e ben strizzati (mi raccomando!), la ricotta, 1 pizzico di sale e abbondante noce moscata, mescolate bene con l'aiuto di una forchetta finchè questi saranno ben amalgamati.

Assemblaggio: versate un paio di generosi mestoli di besciamella sul fondo di una pirofila da forno, cospargete un po' di parmigiano grattuggiato e dopo di che cominciate a "impacchettare" le crespelle: spalmate la crepe con uno strato di ripieno di ricotta e spinaci e chiudetela a pacchetto, (ripiegate il lembo superiore, poi i 2 laterali insieme e per ultimo quello inferiore); disponete i pacchetti sul fondo della pirofila e una volta composto il primo strato, versate generosamente altra besciamella e ancora del parmigiano; procedete con il secondo strato di crespelle e poi ancora besciamella e parmigiano.

Spolverizzate con noce moscata a piacere, condite con un filo d'olio e infornate per circa 15 minuti a 180°.

Il giorno successivo infornate partendo dal forno freddo per una mezz'ora a 180/200° e servite bollenti!
Farete un figurone!



10 commenti:

  1. ho già l'acquolina!! favolose :)

    RispondiElimina
  2. Ussignur non dico niente, a parte che l'ultima foto mi ha fatto quasi venire un mancamento..

    RispondiElimina
  3. Ma sai che devono essere ottime! E poi hai proprio ragione le crepes si prestano a mille usi, ma ultimamente sono un po' fuori moda... dobbiamo rivalutarle!!

    RispondiElimina
  4. buoneee...e che bella presentazione invitante!!!!

    RispondiElimina
  5. @elisina: grazie! :P

    @ele: siediti che sennò cadi x terra! ;)

    @giulia: rivalutiamo, rivalutiamo..! :P

    @deliziadivina: ma graziee :D

    RispondiElimina
  6. Ottimo piatto, spiegato egregiamente!!!

    RispondiElimina
  7. oh mio dio che buone!!:)buonissime!

    RispondiElimina
  8. @mari&fiorella: grazie!! :D

    @giuki: confermo... buonissime!! ;) a presto!

    RispondiElimina
  9. Oggi per la prima volta sono entrata nel tuo sito. Simpaticissimo, ben spiegato, interessante e... che fame!! ci ritornerò. Sabrina

    RispondiElimina
  10. Assolutamente incredibile fotografia - ho davvero, piace molto tutte le immagini colorate che avete preso del cibo delizioso cercando e il ristorante - sembra che vale certamente la pena più di una visita!

    Ristorante italiano a Tel Aviv

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails