1 marzo 2011

CRACKERS AL FARRO E ROSMARINO



...ovvero i crackers allo zoo! Ma avete visto quanto sono carini??
Acchiappate formine, figli o nipoti e cominciate a ritagliare animaletti di pasta a tutto spiano! Sono belli, divertenti, veloci e ovviamente buonissimi!

Perchè sono buonissimi? Perchè la ricetta è di Sigrid, tratta dal suo splendido "Regali Golosi" che tutti gli appassionati di buona cucina dovrebbero ricevere in regalo perchè è davvero una fonte di ispirazione continua ed è pieno di idee stuzzicanti!
A dire il vero la buona Sigrid questi crackers li prepara con le alghe... ma visto che per me le alghe devono stare in fondo al mare, ho fatto qualche piccola modifica e alla fine ne sono venuti fuori dei crackers semi-integrali e profumati al rosmarino.. una versione più rustica, ecco!

La buona notizia è che sono molto veloci da fare e non richiedono un tempo di lievitazione, quindi si possono fare anche all'ultimo momento per rimediare alla mancanza di pane in casa!
Dalle foto sembrano più dei biscotti salati, ed effettivamente magari la prossima volta li bucherellerò un po' per dargli più fragranza, comunque la cosa principale è tirare la pasta col mattarello molto sottile, altrimenti avranno una consistenza un po' "sgonfietta".







Qui di seguito la ricetta originale (con le mie modifiche tra parentesi)


Ingredienti:
200 gr di farina (io 100 di manitoba + 100 di farro)
50 gr di burro
3 cucchiai di alga nori in scaglie (io rosmarino secco pestato al mortaio)
1 cucchiaino di lievito per dolci (io per torte salate)
fleur de sel

Nella ciotola del Kitchenaid o del vostro robot da cucina mettete le 2 farine, il burro freddo tagliato a cubetti, il rosmarino tritato o battuto per bene, mezzo cucchiaino di sale e il lievito; impastate o frullate tutto finchè il burro non sarà diventato un tutt'uno con la farina. A questo punto, sempre con il robot in funzione, aggiungete 5/6 cucchiai di acqua fredda fino a quando la pasta non diventerà una palla e si staccherà dalle pareti della ciotola.

Reimpastate velocemente a mano su di un piano e poi, con l'aiuto del mattarello, stendetela quanto più sottile possibile, meglio se 1 mm!

Spolverate con un po' di fleur de sel, ritagliate i crackers nella forma che preferite e, dopo averli messi su una teglia foderata con carta da forno, infornateli per circa 10/15 minuti a 180°.

Fateli intiepidire e poi serviteli accompagnati da salumi, marmellate e confetture salate, formaggi o qualsiasi cosa la gola vi suggerisca!

18 commenti:

  1. Le tue modifiche e i tuoi consigli mi ispirano molto così come le foto...se poi aggiungiamo che sono anche veloci da fare....grazie, ciao Flavia

    RispondiElimina
  2. le tue ricette sono sempre più fantastiche!
    fede

    RispondiElimina
  3. ma che carini!!!
    visto che ho comprato la farina di farro e non sapevo come utilizzarla questo potrebbe essere un buon modo! grazie

    RispondiElimina
  4. Si si decisamente carini e poi senza lievitazione sono una perfetta ancora di salvezza!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma sono troppo carine quelle formine!! ma dove le hai scovate?!?? le voglio!!!!

    RispondiElimina
  6. Carinissimi e l'idea di acchiappare i mie frugoli e metterli con le mani in pasta mi piace sempre, specie se poi alla fine si ottiene questo ben di dio...approvo totalemnte le tue modifiche, le alghe in fondo al mare e il rosmarino sulla tavola;-)

    RispondiElimina
  7. Sono graziosissimi oltre che buoni, ciao
    presto sulla mia tavola :)

    RispondiElimina
  8. @flavia: un'ottima idea salvatempo, provali anche tu!

    @fede: ma grazieee bacione!

    @elisina: sisi acquistano un gusto molto rustico nonostante le proporzioni siano 50%!

    @roxy: e più li fai sottili e più son buoni!

    @elenuccia: allora.. gli astici li ho presi quest'estate nel maine ovviamente, mentre le altre se non ricordo male fanno parte di un set dell'ikea, quindi riesci a trovarle anche tu!

    @leti: ahahah! bravissima! 100% agree! baci!

    @stefy: sisi fammi sapere se ti son piaciuti, bacione!

    RispondiElimina
  9. Ma quanto sono belli! Li proporrò in qualche cucinamento coni nipoti! Bravissima...e ottima fonte! ;)

    RispondiElimina
  10. belli e sani sembrano..proverò :)

    RispondiElimina
  11. Che bello il nuovo header! ma come le alghe non ti piacciono? pero' anche col rosmarino sono certamente buonissimi. . . ma tirare fuori la macchinetta della pasta, che pur mi son portata in valigia dall'Italia anni fa, e' sempre un problema, con tutta la farina che va in giro, le formiche che arrivano in fila indiana, devo proprio essere determinata, ciao, un bacione.

    RispondiElimina
  12. @chiara: vedrai come vi divertirete!

    @chamki: ti piace??? io lo adoroooo!!
    eh cara chamki io l'alga nori non riesco proprio a mangiarla.. sai quanti tentativi ho fatto con huramaki &co.?? ogni volta finisco per sbrindellare tutta la composizione per estrarla..... :(
    ma non serve la macchinetta della pasta! (anche se effettivamente sarebbe molto più facile e grazie x l'idea!), io ho usato il mattarello!
    baci!

    @lerocherhotel: ma grazie! :)

    RispondiElimina
  13. Stupendi oltre che buoni! :) ...tra questi e i panini soffici...che scegliere... entrambi! w il carboidrato! ;)

    RispondiElimina
  14. @terry: sisi provali entrambi, provali! :P

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails