19 gennaio 2011

CAPPELLETTI RIPIENI DI RICOTTA E SPINACI



Buon onomastico al mio papà!
Oggi è San Mario e quindi quale regalo migliore del suo piatto preferito in assoluto?? I cappelletti fatti in casa!

Il mio papi è un amante della pasta e dei primi piatti in generale ma in particolare della pasta fresca, dagli gnocchi ai tagliolini, dagli scilatelli ai cappelletti, l'importante è che sia pasta quindi, (con la complicità della mami), quando stasera è tornato a casa ha trovato una bella sorpresa...!

Io e la nonna anche oggi ci abbiamo dato dentro e questo è il risultato, non vi dico che buoni quando poi ce li siamo mangiati a cena conditi solo con del burro sfrigolante e profumato di salvia!

Questa si aggiunge alle mini lezioni di cucina sulla pasta fresca, ancora una volta per sfatare il mito che richiede molto lavoro, che è difficile, che ci vuole un sacco di tempo, ecc... Per favore provateci! E poi vedrete che soddisfazione..

Esiste solo una regola basilare per la pasta all'uovo: 100 grammi di farina + 1 uovo = 1 persona, 200 grammi di farina + 2 uova = 2 persone, e così via...
Tutto ciò che vi serve sono un tagliere, una spatola d'acciaio per "raschiare" il tagliere e naturalmente la mitica Imperia.. se non l'avete regalatevela e farete felici tutti quelli che siederanno alla vostra tavola!
Certo, il primo tentativo magari non sarà eccellente, ma nel caso basta riprovare, no?


Ingredienti x 5 persone:

5 uova
500 gr di farina
500 gr di ricotta fresca
1 busta di spinaci freschi o surgelati
parmigiano grattuggiato qb
sale, noce moscata





Cuocete gli spinaci in padella senz'acqua e con il coperchio, una volta cotti lasciateli raffreddare e poi strizzateli bene.
In una ciotola mettete la ricotta, gli spinaci, 1 cucchiaino di sale, del parmigiano grattuggiato e della noce moscata grattuggiata secondo il vostro gusto.
Mescolate bene con una forchetta finchè tutto non sarà ben amalgamato, se l'impasto vi sembra troppo morbido aggiungete dell'altro parmigiano.
Mettete in frigo.

Disponete su un tagliere la farina a fontana, nel buco rompete le uova e con l'aiuto di una forchetta iniziate a sbatterle incrporando man mano la farina che sta intorno; quando avrete mischiato quasi tutta la farina alle uova mollate la forchetta e cominciate ad usare le mani.
Dovete lavorare la pasta velocemente, staccando con l'aiuto della spatola tutti i residui attaccati al tagliere e inserendoli all'interno dell'impasto, girate più volte la pasta e stracciatela col palmo della mano dal basso verso l'alto.
Continuate così fin quando nnon otterrete una bella palla liscia; tutta questa procedura non richiede più di 10 minuti.
Tirate fuori la vostra Imperia, agganciatela al tagliere, tagliate un pezzo non tanto grande di pasta e il resto copritela con un piatto fondo perchè non si asciughi.

Partendo dalla larghezza più grande (1) iniziate a passare il pezzo di pasta leggermente infarinato, passatelo 2/3 volte finchè non avrete ottenuto un rettangolo bello liscio, a questo punto cominciate a stringere la misura passando dalla 2 alla 3 alla 4; vedrete che quel piccolo pezzo di pasta a questo punto sarà diventato una lunga sfoglia come quelle che servono per fare le lasagne.

Ora avete due scelte: se vi piace assaporare il gusto della pasta fresca lasciatela così, se invece volete ottenere l'effetto sfogliavelo (come in questo caso), passatela ancora fino alla misura 5 facendo attenzione a non stracciarla (se dovesse succedere poco male, la ripiegate su stessa, tornate indietro di un paio di misure e riprovate).

Con una rotellina tagliatela prima per il lungo e poi a quadretti non troppo piccoli (non stiamo facendo i tortellini!), prendete 2 cucchiaini di caffè e distribuite una piccola pallina di ripieno al centro.

Piegate in diagonale facendo congiungere le due punte, sigillate bene perchè non esca il ripieno, e poi piegate ancora all'indietro avvolgendo il vostro indice, tirate su la punta e voilà il gioco è fatto!
Detto così sembra un gran casino... ma guardate le foto e vi accorgerete che è una cavolata, basta prenderci un po' la mano e non scoraggiarsi al primo tentativo!

Nota importantissima! Non fate l'errore di preparare tutte le sfoglie prima e poi di farcirle/chiuderle tutte insieme in un secondo momento! facendo così la pasta vi si asciughrà troppo e non riuscirete a chiudere un bel niente!
Seguite e ripetete i passaggi qui sopra fino ad esaurimento della pasta e del ripieno.

Lessateli in acqua salata poco prima che inizi il bollore, cuoceteli per pochi minuti e conditeli come preferite!
In alternativa potete farli asciugare su di un canovaccio per un paio d'ore, poi sistemarli su un vassoio (anche di alluminio) e metterli in freezer; quando si saranno congelati potrete eliminare gli ingombranti vassoi e trasferire i cappelletti dentro i più pratici sacchettini gelo.

7 commenti:

  1. Uhhh... che belli!!!! Tuo papà sarà stato felicissimo di questo piatto!!!

    RispondiElimina
  2. Carissima che splendide cose che realizzi e tra le altre cose, gran buongustaio tuo padre ^_^

    Felice giornata

    RispondiElimina
  3. tuo papà è uno che ha capito tutto dalla vita ;)

    RispondiElimina
  4. mamma mia...che bonta'...e a vedere le foto forse se mi ci impegno potrei riuscirci pure io!
    un bacio carissima,de

    RispondiElimina
  5. ma che brava, auguri a Mario!

    RispondiElimina
  6. un classico che non muore mai! buonissimi! complimenti =)


    ps. ti ho inserita tra i LINK dei miei blog preferiti ! (http://www.mozzaincarrozza.com/)
    spero farai lo stesso =))) ecco come, se ti va:
    http://www.mozzaincarrozza.com/p/scambio-di-link.html

    a presto e buon 2011 !

    RispondiElimina
  7. @giulia: assolutamente si, confermo! buona serata!

    @leti: da qualcuno avro' preso, no?

    @ele: eh si, lo penso anch'io! :)

    @daisy: siii dai provaci!! vedrai che è piu' facile di quel che pensi!

    @chamki: grazie chamki! :)

    @mozza: grazie! vengo subito a farmi un giretto da te!

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails