7 ottobre 2010

NEW ENGLAND: LA COSTA DEL MAINE


seconda puntata

Avevate cominciato a perdere le speranze, vero? E invece no!
Piano piano (molto piano ultimamente) il racconto proseguirà e vi porterà a spasso per il New England!

Oggi vi parlo della zona che forse mi è piaciuto di più: il Maine.
Saranno state le scogliere a picco sul mare, sarà stato il fascino di piccole città come Kennebunkport o Camden, saranno stati i fari che fanno la guardia alla costa, oppure… saranno mica state tutte quelle aragoste trangugiate?? 




Siamo a nord del Massachussets, la sua costa si affaccia sull’Atlantico e corre fino a raggiungere il Canada; la sua economia si basa principalmente sull’agricoltura e l’allevamento di aragoste e molluschi.
E’ proprio qui nel Maine che potrete saltellare da una farm all’altra riempiendo il vostro cestino con zucche, zucchine, fagiolini, patate e naturalmente mirtilli a volontà!








Lo sapevate che il Maine produce da solo il 25% di tutti i mirtilli dell’America del Nord?? E lo sapevate che ogni anno in autunno i campi di cranberrys devono essere allagati per permettere il raccolto?? Date un occhio su utube, ci sono dei video bellissimi!


Durante queste 2 settimane passato a scorrazzare attraverso 5 stati, appena arrivata in Maine avrei stracciato tutti i programmi e le visite pianificate, buttato dal finestrino lo stradario e passato tutte le vacanze a... fare la spesa!!
Volete mettere? Piccole farms sparse ovunque dove andare a toccare con mano il raccolto e comprarne solo quanto ne serve avendo l'assoluta certezza dell'altissima qualità di quanto stiamo comprando! E che colori!











Arrivata a Kennebunkport poi avrei davvero voluto mettere radici: ville stupende sparpagliate sulla costa, (non per niente hanno una mega villa qui sia i Kennedy che i Bush), aragoste a 10 dollari come se piovesse, e ovunque negozietti di prodotti locali da rimanere indecisi delle ore in piedi nei negozi!
Infatti proprio in uno di quessti stupendi negozietti ho acquistato una scatoletta, (tipo quella rotonda del tonno), con al suo interno mirtilli del Maine nel loro succo sciropposo da usare come topping sul primo gelato che uscirà dalla mia adorata gelatiera del KA!
A proposito... il KA in America praticamente te lo tiran dietro: 299,00 usd al posto dei 549,00 eur che ti chiedono qui! Per non parlare degli accessori, mi son portata a casa il tritatutto e la gelatiera spendendo in totale 120,00 dollari, (circa 90 eur), quando qui 120,00 euro costa solo la gelatiera!!
Al prossimo giro... altro regalo!



Ma veniamo alle cose serie: se vi trovaste a passare da queste parti ci sono 2 posti in particolare in cui non dovete assolutamente dimenticare di affondare i denti: The Clamshack a Kennebunkport e il Trenton Bridge Lobster Pound a Trenton!

Il primo è un posticino rustico da morire dove potete o mettervi in coda fuori per uno spuntino take away a base di vongole fritte, oppure potete entrare, puntare il vostro indice su una malcapitata aragosta e gustarvela appena bollita seduti davanti ad un tavolo con tovaglia di plastica a scacchi dotato solo di un enorme rotolo di scottex!
Oppure se siete particolarmente fortunati e come noi avete noleggiato un camper.... potete farvi bollire sul momento 2 astici, farveli mettere in un sacchetto a portar via e correre sulla vostra cucina mobile per prepararvi un piatto di linguine che ricorderete per sempre!

























A Trenton invece ci siamo arrivati in quanto eravamo diretti all'Acadia National Park, (carino.. ma niente di nemmeno lontanamente paragonabile alle emozioni che sanno scatenarti i parchi dell'ovest..), ad un certo punto a bordo strada compare un'enorma nuvola di fumo e vapore, ci fermiamo a guardare e cosa troviamo? 6 cucine a legna all'aperto all'interno delle quali vengono bollite delle aragoste giganti! Stooop!
Ed è cosi' che ci siamo pappati un'altra spaghettata leggendaria, mai mangiati astici così pieni di polpa e cosi' sodi, nemmeno ai Caraibi!






Anche stavolta vi lascio con una ricettina semplice semplice e che più rappresenta questo viaggio, più volte l'abbiamo mangiata a bordo del nostro favoloso camper e ogni volta è stato un successone: le linguine con l'astice! Questa è l'ennesima dimostrazione che con 2 attrezzi in croce (una padella e una pentola), e una manciata di ingredienti (pasta, pomodoro, astice) si possono fare in pochi minuti (15) dei piatti davvero fenomenali...

Linguine all'astice

Ingredienti per 2 persone

2 astici medi bolliti
3 pomodori perini
1 spicchio d'aglio intero
olio evo, sale, pepe
una manciata di foglie di basilico
linguine o spaghetti


Mettete l'acqua a bollire e nel frattempo lavate e tagliate a cubetti i pomodori; in una grande padella fate rosolare lo spicchio d'aglio in un po' d'olio extravergine e quando il suo profumo avrà invaso la stanza, aggiungete i pomodori, il basilico e un pizzico di sale.
Mentre il pomodoro si rosola sopra una fiamma vivace, voi fate a pezzi grossolani i 2 astici e aggiungeteli al pomodoro perchè insaporiscano il tutto; date una bella macinata di pepe nero e scolate la pasta mettendo da parte una tazza della sua acqua.
Portate la fiamma al massimo, aggiungete le linguine al sugo e ai pezzettoni di astice, irrorate con un po' di acqua di cottura e mescolate per bene per un paio di minuti.
Servite bollenti!

Alla prossima puntata!


19 commenti:

  1. Che stupendo il Maine e che immagini meravigliose grazie!! Ma sono mirtilli quelli nella nona fotografia? Da non credere...Io per mangiare astici come quelli dovrei emigrare..Bacione e buon w.e.

    RispondiElimina
  2. Siamo semplicemente estasiati dal tuo post...
    Mai stai in quei fantastici luoghi e da viaggiatori golosi poi ... che voglia di partire !!! Complimenti foto da cartolina !!!
    un saluto e un buon week end dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  3. Che posto bello deve essere con il senso dello
    " spazioso " , mi piacciono tutte le foto ma come sempre alcune ti catalizzano rispetto le altre la bella casa azzurra e tutti i fuochi in fila ..non ho mai pensato ad un fornello così :)) baci ciao

    RispondiElimina
  4. @ornella: siii sono mirtilli rossi, detti cranberrys! ti consiglio di guardare un video su youtube, sembrano un tappeto mobile!
    non farmi ripensare a quelle aragoste..... :P
    un bacione!

    @golosi: grazie!! ...e non è mai troppo presto per iniziare a pensare al vostro prossimo viaggio! ;)

    @stefy: pensa averli a casa tutti quei fuochi! :D
    grazie stefy, un bacione!!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo reportage sia per quanto riguarda l'aspetto fotografico, che quello del gusto....sai che non ho mai assaggiato un'aragosta? per adesso mi accontento delle tue "saporite" immagini....

    Ciao

    RispondiElimina
  6. ussignur che belle foto!!! che voglia di maine mi hai fatto venire....voglio nuotare in quella piscina di mirtilli ^_^

    RispondiElimina
  7. Mamma che posti meravigliosi!!! partirei ora..hai anche visto la raccolta dei cranberries...ed han più frutta di stagione loro che noi qui che per trovar lamponi fai una fatica!:)
    stupende le foto...davvero!!!

    RispondiElimina
  8. Buonasera,

    il mio nome è Anna e faccio parte dello staff del sito di Smilla ( http://smillamagazine.com/ricette/ ), un aggregatore che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog inerenti il mondo della tecnologia e del web in generale e che ha aperto recentemente.

    Mi permetto di contattarti dopo aver scoperto il tuo blog , che contiene articoli che rispondono perfettamente ai nostri criteri di pubblicazione e che quindi potrebbero essere inseriti nel nostro sito.

    Il funzionamento di Smilla è molto semplice: una volta che un blog si iscrive sul nostro sito estrapoliamo per ogni articolo pubblicato un brevissimo snippet o breve riassunto che dir si voglia, del testo, pubblicando così una notizia incompleta che può essere letta nella sua versione integrale, seguendo il link apposto alla fine.

    Ti ricordo che gli aggregatori di notizie sono un prezioso strumento per accrescere la popolarità di ciascun blog citato poichè includono sempre un link diretto al post originale generando visibilità, popolarità e traffico. Ogni articolo aggregato su Smilla appartiene al legittimo autore e ne viene comunque indicato il link per risalire al post originale. In nessun caso SMILLA pretende di rubare contenuti altrui, ma spera di offrire un servizio d'informazione organizzata e sistematica per velocizzare la diffusione e la propagazione dei contenuti stessi.

    Sperando che il progetto di Smilla possa interessarti, rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta di informazione.

    Per l'iscrizione su Smilla è sufficiente compilare il modulo raggiungibile all'url: http://smillamagazine.com/ricette/aggiungi_sito.aspx

    Cordialmente

    Anna P.

    P.S: scusa per aver utilizzato il form dei commenti ma non ho trovato una sezione contatti

    RispondiElimina
  9. wow il Main fantastico in questo periodo dell'anno!!!!A presto

    RispondiElimina
  10. Che foto magnifiche! :D
    Bellissimo il tuo blog!
    Anna - annaiscooking.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Viaggiare in camper e' bellissimo a quanto pare dalle tue avventure. . . ma quanti cranberries? Non avrei mai immaginato una cosa del genere, e gli astici? Oh my!

    RispondiElimina
  12. grazie!!! questo reportage, queste foto, tutto superbo!
    mi raccomando continua!
    a presto
    b

    RispondiElimina
  13. @leti: grazie!! devi assolutamente rimediare... :P baci!

    @elenuccia: visto che spettacolo?? un maaaaare! bacione

    @terry: grazie mille, un bacione!

    @manu: assolutamente si, settembre e ottobre sono uno spettacolo con tutte le foglie che cambiano colore...

    @anna: grazie! torna presto a trovarmi, ciao!

    @chamki: brava, hai detto bene... oh my!! era la stessa cosa che dicevo quando ne mangiavo una.... :P bacione!

    @babs: sisi, tra un impegno e l'altro il racconto proseguirà, ne ho ancora da raccontarvi! un bacione!

    RispondiElimina
  14. Adoro gli stati uniti. Per ora io e il mio compagno siamo stati solo nella parte ovest e parte del centro. La prossima tappa sarà sicuramente l'est e ovviamente in autunno. Adesso guardando le tue foto ne sono sempre più convinta.
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails