16 ottobre 2010

COSTINE DI MAIALE AL SUGO


Ecco un altro bel piatto con cui scaldarsi durante questi primi freddi! Qui oggi pomeriggio c'erano 15 gradi ma tirava un'arietta fredda che mi ha fatto rimpiangere la sciarpina pesante lasciata a casa!

Questo quando ero piccola era il piatto principe del pranzo della domenica e, a seconda se mangiavamo a casa mia piuttosto che dai miei nonni, il piatto poteva variare dalle costine di maiale alle spancelle di cavallo o ancora agli involtini alla pugliese mangiati con le orecchiette fresche preparate dalle sapienti mani di mia nonna!
Di conseguenza per me, svegliarmi la domenica mattina e sentire l'inconfondibile profumo della carne che cuoce lentamente immersa nel sugo, ha allo stesso tempo un sapore nostalgico e confortante! Viva la mia mamma e le sue costine!

Gli accompagnamenti ideali a questo piatto sono tanti e uno più buono dell'altro, potete mangiarli come secondo dopo un bel piatto di orecchiette o scilatelli freschi conditi con il sugo della carne, potete mangiare le costine su un bel letto di polenta fumante o ancora servirle semplicemente dentro dei cocci individuali per dargli un aspetto più rustico e appetitoso.

Ancora non siete convinte e vi serve un ulteriore incentivo? Per cucinare questo piatto succulento dovrete sporcare una sola pentola e non fare più nulla dal momento stesso in cui accenderete la fiamma sotto di essa... si cuoce praticamente da solo!
Ora non potete proprio tirarvi indietro!


Ingredienti x 3 persone:

1 kg di costine di maiale
1 litro di passata di pomodoro
1 foglia di alloro
sale grosso









In una bella pentola capiente e a bordi alti, (potete usare o quella che solitamente usate per fare la pasta oppure una bella pentola di coccio), versate la passata di pomodoro, 1 cucchiaio raso di sale grosso e mettete sul fuoco a fiamma bassa.
Sciacquate le costine sotto l'acqua corrente, (non riesco a non farlo se penso a quante mani - dal mattatoio al supermercato - hanno toccato la carne che compro), e asciugatele con un po' di scottex, tuffatele nel sugo, aggiungete la foglia di alloro, sinceratevi che tutta la carne sia coperta dal pomodoro e coprite con un coperchio.

Lasciate cuocere a fiamma lenta per circa 1 ora e mezza mescolando di tanto in tanto, vi accorgerete che sarà cotta quando la carne si staccherà e si sfalderà con facilità dalle ossa.

Mi raccomando non fatevi tentare dall'aggiungere un po' d'olio! Le costine, cuocendo, condiranno il sugo naturalmente!

20 commenti:

  1. Siiiii!!!! Buonissime!! in quello che hai raccontato ho "sentito" profumo di casa, di domeniche, di famiglia, bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso piatto ... ci pare di sentire il profumini ...
    Buona domenica dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  3. Che bellissimi profumi domenicali...quello che ci vuole stamattina...anche se qui la temperatura supera i 24°! Una ricetta gustosissima ancora più buona perché "condita" da preziosi ricordi! Bacio e buona giornata

    RispondiElimina
  4. Un piatto ricco e gustoso....ah, io a 15 gradi sono sulla via dell'ibernazione :-)

    RispondiElimina
  5. un piatto super, ma aspetto ancora un po', ho ancora in mente l'estate, ciao

    RispondiElimina
  6. @marialuisa: grazie!! un bacione!

    @fabiola: :P

    @golosi: grazie e buona domenica anche a voi!

    @orni: invidiaaaaa! io oggi metto ufficialmente via lo spolverino per passare alla giacca pesante... bacio!

    @araba: ahahaha! immagino... ormai ti sei abituata bene, eh? baci!

    @flavio: io invece sono in pieno mood autunnale, oggi zucca e castagne arrostite!! buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Io le faccio prima soffriggere un po.Quando sono belle dorate e croccanti aggiungo la salsa di pomodoro.Essendo calabrese con la salsa ci condisco un bel piattone di Fileja(fusilli fatti al mano con il ferretto della calza).Buonissime!!!! Ciao ,Luca Ska

    RispondiElimina
  8. @luca ska: guarda un po' qua ;) http://viaggiando-mangiando.blogspot.com/2010/06/scilatelli-con-le-palle.html
    ciao!

    RispondiElimina
  9. è sabato sera sono influenzato e ne ho preparate un bel po ... non vedo l'ora di mangiarle domani con un bel piatto di tagliatelle ...

    RispondiElimina
  10. Sono buonissime. Anche in Brianza mia nonna le cucinava così alla domenica con la polenta, si sentiva un profumo tipico delle fredde giornate invernali vicino al camino e per finire ci faceva le castagne. Complimenti

    RispondiElimina
  11. Stanno cuocendo...devo essere sincera sono un po' perplessa...ma voglio crederci!
    Vi saprò dire.
    ;o)

    RispondiElimina
  12. E' buonissimo!!!!!! Una cosa superlativa...! Grazie ViaggiandoMangiando, grazie davvero!
    :o))

    RispondiElimina

dimmi la tua!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails