30 settembre 2010

NEW ENGLAND: BOSTON


prima puntata

Pronti a partire? Mettetevi comodi perchè questo è il primo di una corposa lista di post in quanto non ce la faccio proprio a condensare 2 settimane di posti magnifici in poche righe.. comunque niente paura: non saranno consecutivi, ogni tanto vi darò tregua e vi farò anche prendere fiato!

Boston rientra senz'altro nella mia top 5 delle città più belle d'America, e per rassicurarvi sul mio metro di giudizio vi posso dire che delle "grandi" mi mancano da visitare solo New Orleans e Orlando.. quindi direi che un'idea obiettiva in tutti questi anni me la sono fatta!

Qui è concentrata gran parte della storia americana, dal Boston Tea Party alla Dichiarazione d'Indipendenza letta dal balcone della Old State House nel 1776.


Una lunga striscia rossa di mattoni attraversa la città sul selciato: si tratta del famoso Freedom Trail, seguitelo e lasciatevi condurre in una sorta di museo a cielo aperto, verso tutti quei luoghi che hanno segnato la storia americana, dalla casa del patriota Paul Revere ai Boston Common, il più antico parco cittadino d'America dove potrete passeggiare circondati da fiori, fontane, laghetti abitati da famiglie di anatroccoli oppure stare semplicemente seduti su una panchina col vostro laptop (tutto wi-fi!!) mentre sorseggiate una favolosa e dissetante limonata preparata al momento.







Ma Boston non è solo storia, è anche una città raffinata ed affascinante che trasuda cultura da tutti i pori: qui si trovano grattacieli moderni costruiti da architetti di fama mondiale come John Hancock e a poca distanza dal centro si trovano alcune delle università più prestigiose del paese, come Harvard e il MIT.


Quì edifici storici, (dove la parola "storici" non ha nulla a che vedere con gli antichi romani e il Colosseo), si fondono con i più moderni grattacieli in un'atmosfera per metà statunitense e per metà inglese. Che dire? E' come sbranare un hamburger sorseggiando una tazza di thè!






Vogliamo parlare del North End? Si potrebbe definirla l'unica, vera e autentica Little Italy d'America! Quando passeggi lungo Hanover Street il profumo ipnotico del soffritto si alterna solo a quello del caffè espresso e dei cannoli siciliani... Qui quasi ogni settimana c'è una festa in strada dedicata a qualche santo e, se mentre camminando non potrete fare a meno di notare nelle vetrine dei ristoranti le foto delle celebrità hollywoodiane che qui hanno cenato, non potrete anche fare a meno di sorridere passando davanti al "Bar dello Sport"..!






















Appena varcata la soglia del Quincy Market e del Faneuil Hall si viene investiti da mille profumi: specialità turche, chocolate chip cookies, salsicce di ogni tipo, cibo orientale di ogni provenienza e naturalmente loro... i 2 piatti principe della cucina del New England e che, un paio di anni fa durante un mio viaggio di lavoro proprio a Boston, hanno costituito senza eccezioni la mia dieta di una settimana: clam chowder & lobster rolls...!






















Facile storcere il naso davanti a quella zuppa densissima bianca e bollente che non vi fa minimamente intuire quali siano i suoi ingredienti finchè non l'avete assaggiata, ma una volta provato... è una strada senza ritorno! Vongole, mais, patate, del profumatissimo bacon e tanta panna da far fare un doppio salto carpiato al colesterolo, ma.. who cares?? Troppo buona! Se poi anzichè nel piatto ve la servono all'interno di una "ciotola" fatta di pane.... (bread bowl)
Per quanto riguarda i lobster rolls vi posso dire che sono il sogno proibito di chi è profondamente e vergognosamente goloso di crostacei come me: pane, un po' di insalata, un cucchiaino di maionese e.. la polpa di un astice tagliata a pezzettoni a coltello! Mmmmmmh...



E se la fame del pranzo la combattevamo spolpando avidamente un paio di chele, la giornata non poteva iniziare senza un espresso accompagnato da una gigantesca cinnamon roll da Starbucks... cosi' gigantesca che ne mangiavamo una in 2!


Insomma, se non ci siete mai stati cercate di rimediare, il periodo migliore è senz'altro l'estate o ancora meglio l'autunno, quando le foglie degli alberi si dipingono di mille colori e vi sembrerà di camminare all'interno di un quadro!

Spero ed immagino di avervi lasciato con un po' di acquolina, quindi ecco le prime di qualche ricettina original made in USA per ricreare anche a casa un po' dei sapori che vi ho appena descritto!



The perfect Lemonade

Ingredienti per 6 bicchieri:

1 tazza di zucchero
1 tazza di acqua bollente
1 tazza di succo di limone (circa 4/6)
3 o 4 tazze di acqua fredda








Sciogliete lo zucchero nell'acqua bollente finchè avrete ottenuto un denso sciroppo privo di granulini; intanto che lo zucchero si scioglie, spremete il succo di 4/6 limoni fino ad ottenerne circa 1 tazza.
Unite lo sciroppo di acqua e zucchero al succo appena spremuto e filtrato e mescolatelo a 3/4 tazze di acqua fredda.
Mettete in frigo e lasciate raffreddare per almeno 30/40 minuti; se al momento dell'assaggio la limonata si rivelasse troppo dolce per i vostri gusti potete correggerla aggiungendo ancora un po' di succo di limone.

Attne: così come per le spremute di arance, di mela, ecc.. non va preparata in quantità industriali e messa in frigo per averla sempre a portata di mano in quanto si ossiderebbe prendendo anche un brutto sapore; va preparata poco prima di servirla e, se vi piace, potete decorarla e profumarla con qualche fogliolina di menta fresca.


The New England Clam Chowder
(presa dal mio american guru QUI)

Ingredienti x 6 persone:

2-3 kg di vongole medie
100 g di bacon, tagliato a pezzi di 6 mm
1 cipolla grande, sbucciata, a dadini, i ritagli tenuti da parte
1 costa di sedano media, mondata, a dadini, i ritagli tenuti da parte
1 carota media, raschiata, a dadini, i ritagli tenuti da parte
1 spicchio d’aglio grande, tritato
3 cucchiai di farina (circa 25 g)
3 patate medie (circa 680 g), lavate e tagliate a dadini di medie dimensioni
1 foglia grande di alloro
1 cucchiaino di timo fresco
235 ml di panna fresca
2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
sale e pepe nero macinato

Sciacquate le vongole e mettetele in una pentola capiente su fuoco alto insieme a 750 ml d’acqua e ai ritagli delle verdure. Portate a ebollizione, coprite e cuocete finché le vongole si aprono,per 5 minuti circa. Eliminate le vongole che restano chiuse. Togliete le vongole dalle conchiglie e tritatele finemente, eliminando i gusci e i ritagli delle verdure. Filtrate il brodo per eliminare eventuali depositi e mettete da parte. Sciacquate la pentola e rimettetela su fuoco medio; friggeteci il bacon finché è croccante, per circa 8 minuti. Unite la foglia di alloro, l’aglio, la cipolla, il sedano e la carota e cuocete per 7-10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Unite la farina: mescolate finché si colora leggermente, per 2-3 minuti circa. Incorporate lentamente il liquido delle vongole tenuto da parte. Aggiungete le patate e il timo e cuocete per 10-15 minuti. Unite le vongole, la panna, il prezzemolo, sale (se necessario) e pepe. Portate a leggera ebollizione. Se la zuppa è troppo densa, versate lentamente un po’ d’acqua bollente, sbattendo, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Togliete dal fuoco e servite.


Alla prossima puntata!

20 commenti:

  1. dopp che ci son stata un' estate intera, boston rimane nel mio cuore, per non parlare delle sue aragoste e dei suoi burrosissimi cookies!!
    bel post e bel blog!!
    vienici a trovare su
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci!!

    RispondiElimina
  2. Grandioso resoconto!
    Limonata e zuppa, subito copiate.
    Grazie e baci

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto molto ben raccontate, aspetto le altre. Bacioni

    RispondiElimina
  4. Per noi viaggiatori golosi il tuo post è un sogno e Boston una delle nostre mete non ancora visitate... Attendiamo le altre puntate...
    Un abbraccio e buon week end...

    RispondiElimina
  5. ciao alessandra, scopro oggi il tuo bellissimo blog: quando vedo la parola "boston" vado immancabilmente a curiosare! ci ho abitato per 2 anni ed è stato il periodo più felice della mia vita!!! stupende le tue foto, quanti ricordi... grazie e a presto

    RispondiElimina
  6. Ho visto varie città americane ma Boston ancora mi manca :-/ devo assolutamente andarci...il lobster rolls mi ha conquistato (io vado pazza per i crostacei!!!!!).
    Bellissime tutte le foto...però quella delle papere che camminano in fila è favolosa ;)
    Buon weekend, elena

    RispondiElimina
  7. a proposito delle papere che camminano in fila voglio raccontarvi un episodio successo mentre vivevo là: una notte una delle paperelle, la penultima, è stata rubata, semplicemente asportata! titoloni sui giornali locali, bambini e adulti increduli, lutto cittadino... allora i commercianti della zona hanno fatto una colletta e dopo poco tempo la paperella è stata rimpiazzata con una copia identica. adoro boston! ri-ciao

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia! Boston è la prima città degli USA che ho visitato! Ci ho letteralmente lasciato il cuore. Se hai voglia e tempo leggiti il mio articolo su un episodio divertente che mi è successo a North End!
    Purtroppo non ho assaggiato le cose buone che hai assaggiato tu. Era appunto il primo viaggio ed ero ancora un po' inesperta. Spero tanto di tornarci.

    RispondiElimina
  9. Mi hai fatto venire una gran voglia di fare le valige e prendere il primo volo per Boston!!!! Peccato che il lavoro ora non lo permette. . . Magari!!!! Bellissimo post!!!!

    RispondiElimina
  10. Vedo che non solo la sola che farebbe le valige subito! Anche perché il mio primo viaggio a Boston lo immagino da SEMPRE proprio autunnale! Bellissimo leggerti e che acquolina...Bacione buon w.e.

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia! La prossima volta mi organizzo con qualche stuzzichino e poi leggo e guardo il post.Non amo particolarmente i crostacei ma sul resto mi ci sarei buttata a capofitto! Grazie per le ricette che ci hai lasciato!

    RispondiElimina
  12. Non posso entrare da te, Ale, e vedere tutte queste foto a causa della mia invidia:(
    Bellissimo viaggio, per me solo da sognarlo
    Un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  13. @mmm: grazie! e hai proprio ragione, boston è bellissima!
    corro subito sul tuo blog! a presto!

    @gloria: brava! fammi sapere se le prepari! bacione

    @chamki: spero di farcela a metterle presto, i lavori della nuova casina mi stanno distruggendo!
    bacione!

    @golosi: grazie! spero di riuscire presto a trovare il tempo per postare, ma voi abbiate fede! ;)

    @cristina: bellissimo l'aneddoto! e bravissimi i bostoniani, io avrei fatto uguale, poor duck!! un bacione e a presto!

    @elena: boston e i suoi lobster rolls ti aspettano! un bacione!

    @federica: corro subito a leggere, adoro gli aneddoti e sopratutto quelli sui viaggi! grazie e a presto!:

    @speedy: non dirlo a me.. mi basta riguardare le foto e mi vien subito voglia di correre in aeroporto!! baci!

    @ornella: il foliage a fine settembre/prima metà di ottobre è una cosa assolutamente da non perdere! un bacione!

    @tania: ahahah! favolosa! occhio alle briciole sulla tastiera..... ;D
    un bacione!!

    @oxana: sognare non costa nulla per fortuna!! un bacio grande

    RispondiElimina
  14. Grazie Ale per aver letto il mio post :)
    Ne ho approfittato per ripristinare la foto della Salumeria Italiana che era sparita.
    Ricordo North End come un posto magico, con quell'atmosfera da "Il padrino", con le persone per strada che parlavano una strana lingua con un misto di inglese e qualche non ben definito dialetto del sud. Ho davvero tanta voglia di tornarci!

    RispondiElimina
  15. Hi Ale! Wow! You did so much on your trip and I cannot wait for the rest of your posts! I am so happy you had a nice time in New England!

    RispondiElimina
  16. Wow, che voglia di prendere il primo volo e partire!:)
    bellissime foto e resoconto cara!
    Un giorno devo provare la clam chowder....ma vuoi mettere in loco!! :)
    bacioni!

    RispondiElimina
  17. fai delle foto spettacolari. io poi son fissata con le foto macro soprattutto di cibo!!! clap clap :))

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails