3 luglio 2010

IL CONIGLIO ARROSTO


Oggi fa un caldo che si schiatta...
Di cose da fare ne avrei tante, dovrei uscire e andare in giro a cercare i mobili per la casetta (ma non sarebbe tutto più semplice se Ikea mi permettesse di vivere dentro al negozio??!), dovrei sedermi con calma ad un tavolo e lasciarmi sommergere da guide e cartine stradali del New England e dedicarmi all'itinerario del mio viaggio, dovrei finalmente postare tutte quelle ricette che prendon polvere in archivio da un sacco di tempo, e chissà ancora quante altre cose..
Ma la verità è che fa troooppo caldo per fare qualsiasi cosa! L'unica cosa che vorrei in questo momento è essere in spiaggia, sdraiata su un bel lettino con un bel bicchiere di latte di mandorla ghiacciato in mano...

Ma così non è, quindi acchiappiamo quel coniglio dal freezer e prepariamo il pranzo!
L'idea iniziale era di farlo con le olive taggiasche, ma alla fine mi era venuto un puccino così cremoso e così buono che i programmi all'improvviso son cambiati!

Qual è il vero problema del coniglio? Che spesso quando lo si cucina diventa secco e rimane un po' duretto...
Bhè, vi assicuro che oggi invece il coniglio è venuto così tenero, così morbido, che non serviva nemmeno il coltello, la carne si staccava completamente dalle ossa e si scioglieva letteralmente in bocca!

La cosa positiva è che per ottenere un coniglio così non bisogna fare cose strane o lavorarci chissà quanto, è sufficiente lasciarlo cuocere a lungo controllando che il vino bianco non si asciughi mai, quindi provare per credere!

Ingredienti:

1 coniglio intero
1 cipolla
3 rametti di rosmarino
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di farina
vino secco
1/2 bicchiere d'acqua
olio evo





Se avete comprato il coniglio intero prendete un tagliere, un coltello pesante ed affilato, armatevi di un ghigno assassino e tagliatelo a pezzi piccoli eliminando le interiora e tutto ciò che non serve.
Se invece siete persone un po' meno inclini alla violenza, limitatevi a scartare il vassoietto di coniglio a pezzi comprato al banco frigo del supermercato!(quanto avrei voluto averlo fatto anch'io!!).

Sciacquate molto bene i vari pezzi sotto l'acqua corrente e intanto prendete una grossa pentola antiaderente e mettetela sul fuoco con un po' d'olio; quando questo sarà caldo buttateci dentro la cipolla tagliata a fettine grossolane e i rametti di rosmarino, alzate la fiamma e aggiungete i pezzi di coniglio.

Fateli rosolare per bene da tutti i lati mescolando spesso, una volta fatto mantenete la fiamma al massimo e annaffiate il tutto con 2/3 bicchieri di vino secco, (io avevo in frigo da finire del prosecco rosè ed è andato benissimo!), lasciate sfumare per bene la parte alcolica, e controllate che i pezzi siano coperti di vino per tre quarti.

Abbassate al minimo la fiamma, mettete il coperchio e fate cuocere per 1 ora mescolando di tanto in tanto.

Passata l'ora prendete un bicchiere, riempitelo per metà di acqua bollente e scioglietevi dentro 1 cucchiaio raso di farina con 1 cucchiaino di sale; versatelo sul coniglio, mescolate leggermente e fate cuocere per un'altra mezz'ora senza coperchio.

A questo punto vedrete che la carne sarà diventata tenerissima e che la farina avrà creato una favolosa puccina con la quale irrorare la carne.. assaggiate di sale, se necessario aggiungetene un po', e servite in tavola !


9 commenti:

  1. Buono il coniglio! Lo adoro in ogni salsa...questa versione di certo non è da meno!

    RispondiElimina
  2. Buono il coniglio, così non l'ho mai preparato...a dire il vero non lo cucino spesso, ma con questa ricettina così cremosa come dire di no??? comunque si vede che è morbido e succoso!!!! complimenti davvero...un bacio e buon week end...Luciana

    RispondiElimina
  3. Hai ragione questo coniglio anche se non possiamo assagiarlo da proprio l'idea di essere tenero. Si nota la morbidezza della carne e il sughetto puccioso..mhhh..
    Per quanto riguarda il ghigno e la mannaia dopo un'esperienza identica che mi voleva vedere in veste da macellaia ho deciso che non avrei mai piu' comprato una bestia intera. E' stato tragico, ma ancor piu' tragico chiedere l'aiuto del mio ex che è scappato a gambe levate..meglio che sia un ex allora..ihihi
    Buon we
    sciopina!

    RispondiElimina
  4. Fatto e rifatto. Ottimo!

    RispondiElimina
  5. @tutte: grazie mille!! confermo che è morbidissimo e con una bella puccina, fate come antonia e provatelo, cosi' poi mi fate sapere!!
    e poi c'è davvero così poco da fare....

    RispondiElimina
  6. Questa ricetta è ottima anche per me che non amo il coniglio. Devo dire che a casa è stata un successo

    RispondiElimina
  7. Questa ricetta è ottima anche per me che non amo il coniglio. Devo dire che a casa è stata un successo

    RispondiElimina
  8. mi fa proprio tanto, ma tanto piacere! so che il coniglio non è amato da tutti, e se con questo metodo di cottura sono riuscita a fartelo apprezzare ne sono felice! buona domenica!

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails