25 giugno 2010

RISOTTO ALLA PESCATORA


I risotti mi vengon sempre bene ma questo, a detta di mon amour, mi viene benissimo!
Ogni volta, (con mia grande soddisfazione), riesce a mangiarsene un piattone di gran gusto senza avanzare nemmeno un chicco di riso!

Ha un profumo ed un gusto irresistibile quindi, nonostante il risotto non sia proprio un piatto estivo, lo mangiamo volentieri anche in questo periodo, sopratutto come piatto unico da gustare in una bella serata accompagnato da un buon bicchiere di vino!

Come sempre fondamentale la qualità e la freschezza degli ingredienti, quindi dimenticate quelle "orribili" confezioni di "misto mare" surgelati per risotto o spaghetti allo scoglio che si trovano ai banchi freezer del supermercato!
Io sono la fan numero uno dei prodotti surgelati se sono di qualità, ma quei mischioni lì non mi son mai piaciuti...
Piuttosto compriamo gli ingredienti singoli surgelati e poi tagliamoceli da soli!
Prometto che la differenza tra questa preparazione e quella già pronta in comode vaschette non sarà indifferente.....

Ingredienti x 2 persone:

250 gr di seppia
4 gamberoni
1 retina di vongole veraci
1 scalogno
2 spicchi d'aglio
olio evo, sale, pepe
riso






Incominciamo dalle vongole: dopo averle fatte spurgare per un paio d'ore in un'insalatiera immerse in acqua e 3/4 cucchiai di sale fino, sciacquatele molto bene sotto l'acqua corrente avendo cura di controllarle una per una in modo da eliminare quelle rotte, quelle semiaperte e quelle piene di sabbia... lo so che è noioso ma è fondamentale se non volete rischiare di dover buttare via tutto nella spazzatura a causa di una vongola guasta!

Una volta terminato questo noioso ma necessario procedimento, mettete a scaldare in una padella un po' d'olio e 2 spicchi d'aglio interi, quando questi cominceranno a sfrigolare e l'olio sarà ben profumato, buttate nella padella le vongole scolate, mescolate velocemente e coprite con un coperchio; fate cuocere per circa 5 minuti o comunque finchè i frutti non saranno tutti aperti.
Spegnete il fuoco, togliete il coperchio e fate raffreddare.

Sciacquate bene sotto l'acqua la seppia e tagliatela prima a strisce e poi a pezzetti grossolani lunghi circa 2/3 cm; sgusciate i gamberoni eliminando testa, carapace e filetto nero, e tagliate a pezzettoni anche questi.

Quando le vongole non saranno più bollenti, con l'aiuto di una forchetta, sgusciatene due terzi mettendo i frutti da parte in un piattino; non si sgusciano tutte perchè le vongole col guscio saranno poi belle e gustose da vedere nel piatto con all'interno il riso.

Con l'aiuto di un colino a maglie strette (quello che di solito si usa per spolverare lo zucchero a velo), filtrate tutto il brodino rilasciato dalle vongole nella padella avendo cura di eliminare l'aglio; mettetelo in un bicchiere e tenetelo da parte.

In un tegame antiaderente mettete ora un po' d'olio e uno scalogno affettato sottile, fate imbiondire e poi aggiungete la seppia e i gamberi a pezzetti; alzate la fiamma e quando sono ben rosolati aggiungete il riso (1 tazzina da caffè per persona), fate tostare leggermente mescolando spesso e poi sfumate con il brodino delle vongole tenuto da parte; abbassate la fiamma, e se necessario aggiungete mezzo bicchiere di acqua bollente e mezzo cucchiaino raso di sale.

Cuocete mescolando di tanto in tanto e aggiungendo poca acqua bollente alla volta man mano che questa si asciuga, assaggiate di sale e, quando mancheranno 2/3 minuti alla cottura del riso, aggiungete sia le vongole sgusciate che quelle col guscio, mescolate bene e una volta cotto pepate generosamente.

Servitelo ben caldo accompagnato con un buon vino bianco frizzante ghiacciato, preferibilmente proveniente da regioni costiere, come un buon Vermentino di Gallura.


7 commenti:

  1. Oooohh, che bel risottin'!! Adoro il pesce!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Eh...sì , si vede proprio che ti riesce bene ! brava

    RispondiElimina
  3. Ma quanto hai ragione!!! nemmeno io tollero quei misti strani, vado meglio dal pescivendolo e compro un pochinissimo di tutto, oppure come di tu, uso i pescetti congelati, ma singoli, anche quelli son buoni :-D
    Questo risotto è da bavetta...altro che estate ed inverno...epr me è ok tutto l'anno! :-***

    RispondiElimina
  4. a me invece i risotti vengono da schifo, sarà il dna del sud :):)

    RispondiElimina
  5. Che risottino! Che brava! Anche a me da molta soddisfazione cucinare un bel primo di pesce sostanzioso, da accompagnare con un buon vinello fresco...E sui "misti surgelati" hai proprio ragione! Complimenti
    simona

    RispondiElimina
  6. @oxana: grazie! un bacione!

    @stefy: devi assolutamente provarlo, è buonissimo! :P

    @ago: w il pescivendolo! e confermo... è da bavetta!

    @alem: guarda.. con 33% di sangue pugliese, 33% di sangue calabrese e 33% di sangue milanese..... dna del sud batte nord 1-0 :D

    @simona: grazie! sisi, ci vuol talmente poco ad evitare i mistoni surgelati...! a presto!

    RispondiElimina
  7. questo risotto e' una meraviglia!!
    brava!!

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails