20 giugno 2010

CROSTATINE AI FRUTTI DI BOSCO


Gnammy Gnammy le crostatine!!
Io non sono una patita di dolci, (preferisco di gran lunga i pasticci salati), ma in questo dolce sono racchiuse tutte le cose che mi piacciono di più: profumatissima pasta frolla, vellutata crema pasticcera e dolcissimi frutti di bosco... come resistere??

Ieri sera ho preparato la versione "crostatona" per una cenetta con i nostri futuri vicini di casa (hehe..!), quindi questa è un po' la figlioletta mignon: mono porzione e bellissima!
La cosa bella è che sono entrambe scampate al disastro: la Wii ti fa bruciare le torteeee (altro che le calorie!), sono riuscita a toglierle dal forno appena in tempo!

Queste crostatine si possono guarnire con la frutta che più vi piace (io ho una seria e dispendiosa dipendenza dai lamponi...), quindi potete sbizzarrirvi alla grande!

Per la crema pasticcera ho finalmente utilizzato uno dei preziosissimi bacelli di vaniglia portatomi da Mauritius da un'amica, e il risultato è stato ottimo!
Tutti i puntini neri che rimangono in superficie sono semplicemente adorabili!


Vi siete mai chiesti come mai i baccelli di vaniglia sono così costosi nonostante siano spesso coltivati in serra?
La pianta della vaniglia non è altro che un'orchidea originaria del Messico i cui frutti producono la spezia che tutti adoriamo.
Per poter crescere necessita di particolari condizioni ambientali tipiche delle foreste tropicali ma, come accennavo, ormai è una pianta coltivata in serra mediante una procedura molto particolare.
I frutti nati dalla pianta non sono i baccelli belli e pronti che noi tutte vorremmo poter raccogliere come basilico sul nostro davanzale, quando si trovano ancora sulla pianta sono assolutamente inodori, ci credereste??
Il procedimento consiste nel provocare uno choc brutale che arresta immediatamente la vita del singolo baccello, (in pratica lo "uccidono"), successivamente questo viene essiccato e trasformato attraverso svariate operazioni che durano ben 10 mesi!
10 mesi per ottenere 1 singolo baccello... ricordiamocelo la prossima volta che lo utilizziamo!

Ma ora bando alle ciance e cominciamo ad impastare!


Ingredienti

Per la pasta frolla:
400 gr di farina 00
200 gr di zucchero
200 gr di burro
4 tuorli
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza di vaniglia o
della scorza di limone grattuggiata

Per la crema pasticcera:
100 gr di zucchero
50 gr di farina
1/2 litro di latte
1 bacello di vaniglia
4 uova

Per guarnire:
2 vaschette di lamponi
2 vaschette di more
zucchero a velo vanigliato

In un ciotola mescolate la farina con lo zucchero e 1 pizzico di sale; in una ciotola più piccola sbattete i tuorli con 1 cucchiaino di essenza di vaniglia, (se non l'avete potete tranquillamente sostituire con la scorza grattuggiata di mezzo limone).

Tagliate a piccoli cubetti il burro e aggiungetelo alla farina; lavoratelo velocemente e senza troppa convinzione con le mani finchè ottenete un composto sbricioloso, a quel punto unite i tuorli e impastate il tutto.
In realtà non si tratta proprio di impastare, anzi... il tutto non deve durare più di 5 minuti, si tratta solo di far legare insieme tutti gli ingredienti finchè si forma un bel panetto compatto. Avvolgetelo in un po' di pellicola trasparente e riponetelo in frigo per almeno 1 ora.

Prepariamo la crema: mettete il latte a scaldare sul fuoco a fiamma bassissima profumandolo con i semini di vaniglia, (che avrete estratto con un coltello praticando un'incisione verticale lungo tutto il baccello), e il baccello rimanente tagliato a metà. Nel frattempo pesate in una ciotola la farina e lo zucchero, e dopo di che aggiungete un uovo alla volta mescolando sempre con una frusta. Quando il composto sarà ben mescolato, denso ed omogeneo, versateci il latte caldo sopra mescolando velocissime sempre con il frustino per evitare che il calore "cuocia" le uova.

Rimettete tutto sul fuoco a fiamma bassa e mescolate ininterrottamente finchè la crema non sarà diventata bella gonfia e densa.
Spegnete e mettete da qualche parte a raffreddare. (se volete evitare lo spiacevole effetto "crepato" sulla sua superficie, quando è ancora calda fate aderire un pezzo di pellicola trasparente).

Accendete il forno a 180°, recuperate la pasta frolla dal frigo e mettetela su un ripiano tra 2 fogli di carta forno; con l'aiuto di un mattarello stendetela in maniera uniforme dandogli la forma del vostro tegame finchè non avrà uno spessore di 6/8 millimetri.
Foderate con la pasta un tegame anti aderente avendo cura di tenere un po' alti i bordi; punzecchiatela per bene con una forchetta e coprite la sua superficie con un foglio di carta stagnola e poi versate n paio di manciate di fagioli secchi (il peso farà sì che la pasta non gonfi troppo); infornate per circa 15 minuti e lasciate raffreddare.

Una  volta che sia la crema che la frolla saranno ben fredde, prendete un piatto da portata, sistemate il guscio di pasta, riempitelo fino ai bordi di crema e guarnite a piacere con i frutti di bosco precedentemente sciacquati e messi a scolare.

Quando la torta o le crostatine facite si saranno ben raffreddate servite decorando la superficie con un po' di zucchero a velo e gustate!


Con questa ricetta partecipo al contest di giugno de La Cucina Italiana


7 commenti:

  1. ma che meraviglia questa crostatina di frutta...viene una voglia incredibile di mnangiarsela cosi',subito..al volo!!!!!!
    un abbraccio,de

    RispondiElimina
  2. Scusa una curiosità... le dosi per quante persone o tortine sono?

    RispondiElimina
  3. Le monoporzioni sono ancora più sfiziose della crostata grande! Buonissime!

    RispondiElimina
  4. ce gâteau aux fruits est sublime, gourmand et très savoureux
    j'aime beaucoup
    bonne journée

    RispondiElimina
  5. @daisy: ciao! sisi guarda... son già finite! :P

    @sylvia: scusa l'ho dimenticato! allora: con queste dosi è venuta fuori una crostata grande cotta in un tegame a cerniera da 20cm + 3 crostatine monoporzione... ciao!

    @elel: sfiziosissime e molto belle da servire! ciao!

    @fimere: Je suis désolé, je ne parle pas français! mais j'apprécie beaucoup vos commentaires, Merci! Bientot!

    RispondiElimina
  6. Che belle che sono, da mangiare in un boccone, complimenti!

    RispondiElimina
  7. @maria luisa: ciao! confermo sono buonissime, provare x credere! :P
    a presto!

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails