9 maggio 2010

IT'S BEEN A HARD DAY'S NIGHT!


Adoro la campagna inglese.
Fosse anche solo quella che si vede dai finestrini del Gatwick Express.
Mi piacerebbe per una volta venire in Inghilterra e non andare dritta sparata a Londra ma in qualche cittadina di campagna come la suggestiva Stratford Upon Avon del celebre Sheakspeare tanto per dirne una.

Ma non è stata questa la volta: la scorsa settimana l'ho passata a passeggio con la mia Princess che per forza di cose vedo troppo poco, ma che mi offre sempre una buona scusa per venirla a trovare, quindi... here I am!
Per non parlare poi dei magnifici manicaretti preparati appositamente per me dal mitico chef di casa: buonissimi!!

E così, dopo aver nascosto salami, formaggi e merendine Fiesta in valigia nemmeno fossi un immigrante in tempo di guerra, son partita alla volta della foggy London tenendo le dita incrociate perchè ci fosse bel tempo!
Stavolta a farci da sfondo è stata una Londra rilassata e golosa, ci siamo dedicate infatti ai mercatini dove sono andata a caccia di ingredienti tipicamente british e ai negozi di gastronomia più raffinati della città; siamo state in gita nell'affascinante Oxford e ci siamo regalate una serata tipicamente londinese a base di musical, drag queens e risate!
Insomma, per una volta abbiamo snobbato la Londra "turistica" per tuffarci in una Londra più autentica!


Abbiamo passeggiato lungo i viali alberati di St. John's Wood fino ad arrivare ai mitici studi di Abbey Road (rischiando più volte la vita per fare la classica foto passeggiando sulle strisce pedonali!), da lì ci siamo messe il mantello di Grifondoro e siamo andate al binario 9 e 3/4 della stazione di King's Cross dove purtroppo non ci attendeva nessun treno, abbiamo mangiato improbabili hamburgers e panini con la salsiccia annaffiati da birra ghiacciata in pub più o meno puzzolenti, ci siamo rilassate sui prati in fiore di Hyde Park e abbiamo macinato chilometri correndo da una parte all'altra della città per comprare libri di cucina a Nottingh Hill (grazie Carolina!!) e per gustarci i profumi del coloratissimo Borough Market.


La gita ad Oxford è stata molto carina anche se il tempo non era un granchè... diciamo che è andata bene che non ha piovuto, pero' quando il cielo è grigio ti passa velocemente la voglia di andare in giro a scattare foto.. quindi dopo aver fatto un giro al castello, aver passeggiato nei giardini della Christchurch e aver fatto due passi in centro, abbiamo ripreso il treno e siamo tornate alla base.
Diciamo che se passate da Londra e vi avanza un giorno vale la pena andarci in quanto dista solo 1 ora di treno e vi permette di staccare un attimo la spina dal ritmo incalzante e frenetico della città.


Per quanto riguarda il cibo... che dire? Londra è una vera pacchia!
Così come a New York, trovate qualsiasi cucina e qualsiasi cibo ad ogni angolo di strada e se per caso vi venisse voglia di fare la spesa, ci sono dei market favolosi!
Dentro il supermercato di Whole Foods, ad esempio, credo di averci passato un'ora buona e solo perchè ad un certo punto mi sono costretta ad uscire: 3 piani di scaffali pieni di qualsiasi ingrediente vi possa venire in mente di qualsiasi provenienza, e tutto rigorosamente organic!
Decine di tipi di sale, pacchi e pacchi di zucchero, salse, tipi di riso, noodles e molto altro ancora...
Se invece vi piacciono le atmosfere very english e molto pic-nic modello Ascott allora il vostro posto è Fortnum & Mason: qui tutto è elegantemente impacchettato e sistemato su alti e ordinatissimi scaffali, qui si possono davvero comprare cestini da pic-nic degni di una regina! Insomma... anche qui, nonostante i buoni propositi, è impossibile uscire senza aver fatto qualche acquisto! (e 'mo con 'sto lime curd che ci faccio??)
Ma se vi piacciono i mercati di una volta, semi coperti, con tanti profumi,colori e chiasso allora dovete assolutamente andare al Borough Market, ovunque guardi c'è cibo allestito in una maniera tale che ti vien continuamente voglia di mangiare, passando dai wraps ai gamberi alle costolette di maiale!


Per il dine out posso suggerirvi di scegliere moooolto accuratamente i pub in quanto se ne trova 1 buono su 5, state lontani dai ristoranti italiani a meno che non ve li abbiano consigliati esplicitamente, (la prima sera abbiamo mangiato un'ottima pizza su a nord dal mitico Luciano), e l'ultima sera ci siamo ingozzate di noodles da Wagamama... (Carla, la prossima volta li ordiniamo gli Edamame però, eh?!)

Dove ho fatto la cena migliore? Ma a casa ovviamente!
Perchè se la padrona di casa è una princess, il padrone è.. un primo chef!
Quindi altro che porridge! Cosa c'è di meglio che tornare a casa dopo aver scarpinato tutto il giorno e trovare in tavola un gustosissimo agnello con patate al forno profumate con aglio e rosmarino? Il tutto accompagnato da una focaccina con i pomodori, (che non ho resistito a preparare), e un ottima bottiglia di Amarone!
O ancora, delle succulente linguine alla crema di gamberi (lucaaa non mi ricordo più quanto tempo devo far cuocere le teste dei gamberi per ottenere la creminaa, help!), e per secondo dei buonissimi gamberoni al forno accompagnati da una cupolina di riso selvaggio e verdure croccanti insaporite da una salsina a base di aglio e jalapenos piccantini! Gnammy!





Per quanto riguarda lo shopping sono stata a dir poco bravissima (anche perchè tra 2 settimane riparto per Las Vegas e li sarà un vero scempio da quel punto di vista..): mi son tenuta stretta la Visa in tasca e ho strisciato con moderazione solo per comprare qualche ingrediente introvabile nei nostri supermercati (o almeno quelli in cui vado io) e per qualcosa di sfizioso da Uniclo e da Cath Kidston di cui sono ormai follemente innamorata!

Siete curiosi di sapere cosa ho comprato per spignattare qualche nuova ricettina?
Da Fortnum & Mason ho comprato ovviamente del Lime Curd, degli original scottish Shortbreads e dei biscottini da thè al limone; da Whole Foods ho comprato 2 pacchetti di noodles (udon e soba), del dark muscovado sugar e un po' di essenza di vaniglia che la mia ormai è quasi finita.
Da Books for Cooks mi sono regalata il libro della mitica Nigella sul Natale e alla Tea House di Covent Garden non ho resistito a portare a casa un'altra ciotolina cineseggiante...


Con i Beatles ho cominciato e con loro vi lascio: che siano la colonna sonora anche della vostra domenica!

"She was a day..... tripper, one way ticket, yeah! 
It took me so..... long to find out, and I found out..."



9 commenti:

  1. Che bel post!!
    E che invidia per i tuoi viaggi,io e mio marito almeno una volta all'anno ci concediamo il nostro viaggio "extra" ma l'anno scorso causa problemi di salute vari abbiamo dovuto rinunciare ;-(
    Spero quest'anno...;-) Aspetto reportage da Las vegas allora ;-))

    RispondiElimina
  2. che meraviglia!!!un report su londra da urlo!!!!!!!!!!!!
    bravissima!
    un abbraccio,de

    RispondiElimina
  3. Hai perfettamente ragione, la campagna inglese o gallese e la costa riservano angoli di sicuro fascino, senza togliere nulla alla piacevole Oxford e l'unica e inimitabile Londra!
    Mi è piaciuto il tuo reportage :-)

    RispondiElimina
  4. bel post, ho letto con piacere, ciao :)

    RispondiElimina
  5. Oh mammina! Questo blog è bellissimo *__* Già aggiunto tra i preferiti! E poi abbiamo un paio di passioni in comune :D (ma a chi non piace viaggiare e cucinare? :D). A presto!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia!!! E' una vita che vorrei andarci e il tuo post mi ha fatto venire ancor più voglia ;)
    Un bacione e bentornata!

    RispondiElimina
  7. Certo che te la sei proprio spassata... e io qui a lavorare!!

    RispondiElimina
  8. @lory: grazie! oggi pomeriggio faccio la valigia x las vegas, quando torno vi racconto, ciao!

    @daisy: detto da te che ci vivi... è un complimentone, grazie!

    @twostella: tutti in campagna la prossima volta! a presto e buona domenica!

    @stefy: grazie!

    @valentinute: grazie!! a presto allora!

    @anto: salta sul primo aereo, la primavera londinese è uno spettacolo! tulipani neri alti quasi un metro in tutti i giardini... meravigliosi..!

    @nico: qualcuno deve pur sacrificarsi.... ;D

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails