12 febbraio 2010

VALENTINE'S DAY MOOD



Eccolo qua: il giorno preferito dai commercianti dopo il Natale!
Vabbè vabbè... non stiamo a formalizzarci su queste piccolezze, che male ci possono fare vetrine e negozi decorati di cuori rossi, orsetti e bigliettini romantici?
Possiamo sempre limitarci a non comprarli se proprio non ci piacciono!

Piuttosto, la sapete voi una delle tante leggende su San Valentino?
Valentino di Interamna era il vescovo dell'odierna Terni, le leggende sul suo conto lo vogliono da sempre amico e protettore degli innamorati, ma questo fatto non sembrava interessare un granchè all'Imperatore Claudio II che, quando venne a sapere che il vescovo non solo rifiutava di convertirsi al paganesimo, ma anzi se ne andava in giro cercando di convertire il popolo di Roma al cattolicesimo, in uno scatto d'ira decise dapprima di condannarlo, e successivamente di graziarlo affidandolo ad una nobile famiglia nella speranza che lui si ravvedesse.
Ma Valentino non ne voleva sapere di rinnegare la sua fede e sopratutto non aveva nessua intenzione di interrompere la sua missione di cristiano, anche perchè cominciava ogni giorno di piu' a raccogliere il favore del popolo. Fu così che, qualche tempo dopo, Aureliano decise di metter fine a questa cosa, quindi ordinò l'arresto di Valentino e lo sbattè in galera condannandolo a morte.
Una volta in prigione pero', il vescovo conobbe e si innamorò della figlia cieca del guardiano che, proprio grazie all'amore e alle preghiere di Valentino, riacquistò miracolosamente la vista!
Il 14 febbraio 270 Valentino fu prima lapidato e poi decapitato, ma prima di essere condotto al suo patibolo, si dice che lasciò nelle mani della fanciulla un biglietto d'addio che si chiudeva con la frase dal Vostro Valentino... una frase che tutt'oggi racchiude in sè il simbolo dell'amore e dell'essere innamorati.

Chissà cosa direbbe oggi il povero Charlie Brown di tutta questa leggenda: lui che passa ogni 14 febbraio appostato davanti alla sua buchetta delle lettere aspettando delle valentine che non arrivano mai! (Nè da quella maledetta ragazzina con i capelli rossi e tantomeno dalla pestifera Patty che si dice innamorata di Charles da sempre!)
Dipendesse da me gli manderei subito una scatola di questi biscotti, tra l'altro stamattina mentre li preparavo nevicava pure, quindi atmosfera biscottifera perfetta!


BISCOTTI BURROSI
Prima di ogni cosa dovrete fare 2 impasti separati con i seguenti ingredienti:

Impasto Bianco
170g farina 00
120g burro a temperatura ambiente
90g zucchero
1 uovo
1 cucchiaio colmo di estratto di vaniglia
mezza bustina di lievito

Impasto Nero
170g farina 00
120g burro a temperatura ambiente
90g zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
2 cucchiai colmi di cacao amaro in polvere
mezza bustina di lievito

Se avete pazienza, ma sopratutto braccia di ferro, prendete un'insalatiera e lavorate il burro con lo zucchero con l'aiuto di un cucchiaio di legno; aggiungete l'uovo, l'estratto di vaniglia (se non l'avete usate la vanillina), e a poco a poco la farina che avrete mescolato con il lievito, lavorate bene il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso.
Se invece siete delle persone pigre ma allo stesso tempo molto pratiche, prendete il vostro scintillante robot da cucina ed eseguite gli stessi identici passaggi spiegati qui sopra ma con l'unico sforzo di spingere il bottone d'avviamento!
Avvolgete l'impasto chiaro in un pezzo di carta forno e riponetelo in freezer per almeno 20 minuti; nel frattempo ricominciate da capo e preparate stavolta l'impasto scuro al cioccolato, anche questo finirà in freezer a rassodarsi.
Mettete sul tavolo 2 grandi pezzi di carta da forno e preparate il mattarello, quando gli impasti saranno belli sodi tirateli fuori; posate l'impasto sulla carta forno e copritela con l'altro pezzo, con l'aiuto del mattarello riducetelo ad uno spessore di 3/4 millimetri; mettetelo su un vassoio e riponetelo in freezer. Fate esattamente la stessa cosa con l'altro impasto. Ora che avete ottenuto 2 fogli di pasta separati è giunto il momento di unirli: lasciate l'impasto chiaro sulla sua carta forno, levate quella che copriva la sua superficie e fatelo aderire all'impasto scuro; con l'aiuto del mattarello fateli attaccare l'uno all'altro per bene. Con un coltello riifilate i bordi dando una forma rettangolare e, sempre con l'aiuto della carta forno, arrotolatelo su se stesso "a tubo", come se fosse una girella. Compattate e rimettete in freezer per altri 10 minuti o finchè si sarà indurito.
Intanto accendete il forno a 180° e mettete un foglio di carta forno su una teglia bella larga. Tagliate il tubo di pasta a fettine rotonde alte circa mezzo centimetro, disponetele distanziate sulla teglia e infornate per circa 7 minuti, occhio perchè è un attimo bruciarli!
Quando iniziano a dorare sui bordi.. via dal forno! Avanti cosi' finchè li avrete cotti tutti.
Se vi avanzassero dei pezzi di pasta potete ritagliarli con l'aiuto di qualche formina e farne degli altri biscotti.
Mi raccomando fate raffreddare e asciugare bene i biscotti prima di mangiarli e conservateli in una scatola di latta.


La colonna sonora di questa festa? chi mi conosce abbastanza penserebbe subito che sto per mettere I wanna be your boyfriend dei Ramones o Falling in love dei NOFX, ma chi mi conosce benissimissimo sa che essere cresciuta a casa dei nonni guardando tutte le mattine alla tele i vecchi film (da Gianni Morandi & Albano e Romina a Marylin Monroe & Cary Grant) sa che il mio animo romantico è vecchio di almeno 40 anni... (vecchia dentro, lo dico sempre!), quindi se devo stilare una mini classifica dal mood romantico direi senz'altro:

Best romantic movie EVER: Un'amore splendido (ma la versione originale del 1957 con Cary Grant e Deborah Kerr... mica la new version del '97 con Warren Betty!)
Best love song EVER: The way you look tonight, di Frank Sinatra



Some day, when I'm awfully low, 
When the world is cold, 
I will feel a glow just thinking of you... 
And the way you look tonight. 


Yes you're lovely, with your smile so warm 
And your cheeks so soft, 
There is nothing for me but to love you, 
And the way you look tonight. 


With each word your tenderness grows, 
Tearing my fear apart... 
And that laugh that wrinkles your nose, 
It touches my foolish heart. 


Lovely ... Never, ever change. 
Keep that breathless charm. 
Won't you please arrange it ? 
'Cause I love you ... Just the way you look tonight.

Troppo sdolcinata? Ma chissene! Una volta all'anno si può!
E poi siete già stati fortunati che non vi ho proposto "Tu 'si 'na cosa grande" di Domenico Modugno....!

Happy Valentine's Day to you all!

P.S. il regalo perfetto per San Valentino? Ma una mongolfiera a forma di cuore per la tua fattoria naturalmente! :D



Nessun commento:

Posta un commento

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails