19 febbraio 2010

LA TORTA DI MELE


La torta di mele fatta dalla propria mamma è una di quelle cose che ti riportano immediatamente all'infanzia... non lo so perchè, ma inevitabilmente ogni volta che se ne sforna una, vengono in mente solo bei ricordi e bei pensieri! 
La cosa pazzesca è che è una torta "privata", ognuno ha la  sua personale ricetta e difficilmente troverete 2 persone a cui piace la stessa identica variante... a differenza di tutti gli altri dolci, per quante ne assaggerai, la tua preferita sarà sempre quella che la tua mamma, la tua nonna, la tua zia o che so io, ti preparavano quando eri piccola!
Il suo profumo che si sprigiona dalla cucina e che invade tutte le stanze della casa ha un che di rassicurante, di familiare.. vi invito quindi ad assaggiare la "mia" torta di mele, anche se non sarà la vostra preferita, son convinta che comunque vi piacerà!

Ingredienti
4 mele
200 gr farina 00
150 gr zucchero di canna
200 gr burro morbido
4 uova
1 pizzico di sale
la scorza grattuggiata di un limone (non trattato!)
1 bustina di lievito per dolci

Pelate e tagliate a fettine sottili le mele, mettetele in un piatto con un po' di succo di limone perchè non anneriscano. In una ciotola capiente lavorate con le fruste elettriche lo zucchero con il burro fino a ottenere una crema fine, aggiungete le uova una alla volta e la scorza profumata di un limone; una volta ottenuto un composto omogeneo aggiungere poco alla volta la farina, il lievito e per ultimo il pizzico di sale. L'impasto dovrà essere denso e senza grumi; a questo punto unite le mele avendo cura di lasciarne da parte qualcuna per la decorazione, mescolate bene e versate in un tegame da forno con la cerniera precedentemente imburrato e infarinato. Disponete le fettine di mele avanzate e infornate in forno preriscaldato; fate cuocere 25 minuti circa a 180° controllando con uno stecchino che la torta sia cotta anche all'interno (deve uscire asciutto). Una volta pronta spegnete il forno ma lasciatela dentro ancora 5 minuti con lo sportello socchiuso, fate raffreddare e poco prima di servire spolverizzate a piacere con un po' di zucchero a velo.
Personalmente le torte le faccio cuocere sempre un po' meno dei tempi previsti in quanto mi piace che al centro la torta mantenga una parte dell'impasto un po' "sbrodoloso".. ma son gusti!

Questa torta è perfetta così com'è: non bisogna aggiungere nè vaniglia nè cannella (2 ingredienti che infilo un po' dappertutto quando faccio un dolce), mettete sul fuoco un po' di acqua a bollire, scegliete la vostra miscela di thè preferita e gustatevi una bella fetta di torta in santa pace lasciando che i pensieri vi portino verso "antiche" merende...

3 commenti:

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails