2 febbraio 2010

Gnocchi alla sorrentina

Oggi è il compleanno di mio papà quindi ci tenevo a preparargli uno dei suoi piatti preferiti, ovvero gli gnocchi alla sorrentina.
Facili e velocissimi da preparare, ma sopratutto un piatto che anche una zoppa ad interim come me poteva preparare senza stare troppo in piedi per non affaticare il ginocchio scricchiolante.
La storia degli gnocchi di patate risale alla fine del 1800, quando vennero importate in Europa le prime patate dal continente americano, ma la cosa più interessante degli gnocchi è che piacciono a tutti e che possono essere conditi in mille modi diversi e risultare sempre appetitosi.
Dimenticate gli gnocchi industriali tutti uguali e gommosi, mettete a lessare delle patate e cominciate a pensare se li volete al pomodoro, al pesto, con speck e vodka, con porri e zucca oppure, come in questo caso, alla sorrentina.


Ingredienti:
1 kg di patate a pasta gialla possibilmente tutte della stessa misura
300 grammi di farina 00
1 uovo
1 cucchiaino di sale


Per il condimento:
passata di pomodoro
1 spicchio d'aglio intero
sale, olio evo, basilico
1 scamorza affumicata tagliata a cubetti (quantità a piacere)


Lavate molto bene le patate e mettetele in un tegame intere e con la buccia, copritele d'acqua fredda e fate cuocere fino a quando la forchetta entrerà completamente nella patata; scolatele e mettetele a raffreddare in un piatto. In un tegame mettete la passata di pomodoro, 1 spicchio d'aglio intero che a termine cottura eliminerete, un po' d'olio, un po' di sale e abbondante basilico, fate cuocere per una mezz'oretta a fuoco basso.
Ora scegliete la pentola piu' grande e larga che avete, mettete l'acqua per cuocere gli gnocchi, coprite con il coperchio e mettete sul fuoco a fiamma bassa, nel frattempo che questa bollirà voi avrete gia' preparato gli gnocchi e sarete pronti a calarli nell'acqua.
Quando le patate saranno tiepide, pelatele per bene e con uno schiacciapatate schiacciatele nel centro della farina messa a fontana sul tagliere, aggiungete l'uovo il sale e iniziate a lavorare con la forchetta per poi amalgamare il tutto con le mani.
La lavorazione di questa pasta dev'essere veloce, 5 minuti o poco, giusto il tempo che ci vuole perchè gli ingredienti siano belli amalgamati e formino una palla omogenea.
Infarinate il tagliere e tagliando un pezzo di pasta alla volta formate dapprima dei lunghi serpenti che abbiano uno spessore di un dito e con un coltello tagliateli della grandezza desiderata; se li farete piccoli dopo la cottura risulteranno piu' sodi e compatti, se li farete piu' grandi risulteranno piu' morbidi, io personalmente li preferisco belli compatti ma vedete voi.
Quando l'acqua bolle aggiungete il sale e calate gli gnocchi, date una delicata mescolata con un cucchiaio di legno e mettete subito il coperchio; come tutti sanno gli gnocchi son pronti quando vengono a galla, io pero' li assaggio comunque per verificare che siano a posto come sale.
Scolate gli gnocchi e mentre questi si trovano ancora nello scolapasta mettete abbondante sugo in un'insalatiera o in una bella ciotola da portare in tavola, versateci sopra la metà degli gnocchi e meta' della scamorza a cubetti, aggiungete sugo, mettete i rimanenti gnocchi e il resto della scamorza e mescolate delicatamente dal basso verso l'alto in modo che non si disfino.
Servite ancora bollenti nei piatti in modo che la scamorza si possa sciogliere lentamente e gustate tutto con un bel bicchiere di vino.
Buon compleanno papà!



1 commento:

  1. li ho fatti! li ho fatti! buuuuuoni!
    la teddy ama gil gnocchi!

    RispondiElimina

che ne pensi?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails